intestazione




Max Beckmann (Ger) 1884-1950
Nato a Lipsia il 12 febbraio 1884 è stato un pittore, disegnatore, stampatore, scultore e scrittore tedesco. Sebbene sia classificato come artista espressionista, ha respinto sia il termine che il movimento e negli anni Venti fu associato alla Nuova Oggettività. È noto per gli autoritratti dipinti per tutta la sua vita. Le sue fortune cambiarono con l'ascesa al potere di Adolf Hitler, la cui antipatia per l'arte moderna portò rapidamente alla sua soppressione. Beckmann lasciò la Germania con la sua seconda moglie, e visse in esilio in Olanda per dieci anni. Nel 1948 si trasferì negli Stati Uniti dove morì il 27 dicembre 1950.
 

Rugbyspieler (1929)