intestazione

Inizio
 
 


Il rugby
frasi, citazioni, storie, detti popolari, proverbi, aforismi e poesie
IL RUGBY

 

Il rugby è il miglior modo per tenere 30 energumeni lontano dal centro della città durante il fine settimana. (Oscar Wilde - scrittore irlandese)

Il rugby è l’unico sport dove c’è un terzo tempo che si gioca davanti ad un panino e ad una birra. (Anonimo)

Il rugby è la poesia del sacrificio. (Andrea Lo Cicero – naz. Italia)

Il rugby è lo sport dell'amicizia: prendi le botte per te e anche per il compagno che hai di fianco. (Andrea Gritti)

Il rugby è lo sport giocato in paradiso. (Proverbio gallese)

I gallesi dicono che il rugby sia lo sport giocato in paradiso. Speriamo anche all`inferno e in purgatorio. Di sicuro lì ci sono più giocatori. (Alessandro Troncon, naz. Italia)

Il rugby è aggressività, è guerra. Ma dopo viene la pace più bella del mondo. (Marco Bollesan - naz. Italia)

Il rugby è brutale nella sua chiarezza: se non sei disposto a batterti, perdi. (Massimo Mascioletti – naz. Italia)

Il rugby è come l’amore, devi dare prima di pretendere. (Serge Blanco - naz. Francia)

Dici rugby e pensi a un sacco di botte e zuffe gigantesche, poi guardi i bambini giocarlo e ti rendi conto di quanto sei ignorante. (Aldo Simonelli - Trofeo Topolino 2002)

Il rugby è come un liquore molto forte: per assaporarne tutto il sapore e l'aroma va bevuto a piccoli sorsi e tra amici fidati. Dosi troppo forti, assorbite in cattiva compagnia, guasterebbero la festa. (Henri Garcia - giornalista e scrittore francese)

Il rugby è giocato da uomini con palle di forma strana... (dal libro "Il 6 nazioni" di Marco Pastonesi)

Il rugby è l’assoluto ordine nell’apparente disordine. (Sandro Cepparulo - giornalista)

C’è di tutto nel rugby. Una commedia umana piena di sensibilità, speranza e delusione, di riso e lacrime. (L. Malle - regista)

Il rugby insegna ad accettare il rimbalzo della palla della vita (Spiro Zavos - giornalista)

Il rugby é l'unico sport che fa diventare uomini i giovani e giovani i vecchi. (Anonimo)

Il rugby è l'unico sport dove i rapporti fuori dal campo sono importanti come quelli dentro il campo. (Brad Johnstone – allenatore)

Il rugby è l'unico sport in cui meno titoli hai, meglio è. Tant'è vero che "sei un ignorante" vale come un complimento. (Maurizio Calenti)

Il rugby è probabilmente ciò che è rimasto del tentativo disperato di alcuni studiosi che, decenni fa, hanno provato a inventare l'esperanto, una lingua universale. (Maddalena Emboli – cassiera dell’Esselunga)

Il rugby è sempre una storia di vita, perché è lo sport più aderente all’esigenza di ogni giorno: lavoro, impegno, sofferenze, gioie, timori, esaltazioni. Non è uno sport da protagonisti, ma una somma di sacrifici. (Luciano Ravagnani - giornalista)

Il rugby è sport di contatto, ma io continuo a pensare che, finita la partita, si debba essere capaci di bere una birra fra amici. Quando non potremo più camminare per colpa degli infortuni, bere una birra fra amici è tutto quello che ci resterà. (Corne Krige - naz. Sudafrica)

Il rugby è trenta uomini che inseguono un sacco di vento. (Willie John Mc Bride - naz. Irlanda)

Il rugby é un gioco per gentiluomini di tutte le classi sociali ma non lo é per un cattivo sportivo, a qualsiasi classe appartenga. (W.J. Carep - vescovo inglese - motto dei Barbarians)

Il rugby è un gruppo di trenta uomini che corrono con il vento racchiuso in una palla. (Anonimo)

Il rugby è un modo di concepire la vita. (J.P. Rives - naz. Francia)

Il rugby è un’ora e mezza di battaglia che può cementare amicizie per tutta una vita. (Henri Garcia - giornalista e scrittore francese)

Il rugby è una malattia, e come le malattie, un po’ ti consuma e un po’ ti fa diventare più forte. (Claudio Appiani - naz. Italia)

Il rugby è una partita a scacchi giocata in velocità su un prato. (Anonimo)

Il rugby è una religione. Infatti, quando le dicevo che avevo la partita, mia madre correva a prendere il rosario. (Marco Pavesi)

Il rugby è una religione. Uno la domenica sente il dovere di andare in chiesa. Io ho il bisogno di andare alla partita. (Clive Burgess)

Il rugby è una voce del verbo dare. A ogni allenamento, a ogni partita, a ogni placcaggio, a ogni sostegno, dai un po' di te stesso. Prima o poi qualcosa ti tornerà indietro. (dal libro "La leggenda di Maci" di Marco Pastonesi)

Il rugby è uno sport da gentlemen. Prima di tirare il pallone, indietro, al tuo compagno, tu devi controllare che lui stia bene, che sia ben disposto, aperto, disponibile, ottimista. Non puoi tirargli un pallone vigliacco che gli arriva assieme a due energumeni che gli fanno del male. Però, mentre tu fai tutto questo bel ragionamento etico, ce n'è altri ventinove che ti guardano, di cui quattordici tuoi e quindici no, e di questi tre ti corrono addosso, due grossi e uno piccolo, ma cattivo, e la prima tentazione è di dare il pallone al tuo compagno. (Marco Paolini - attore)

Il rugby è uno sport straordinario, l’unico dove la vittoria passa sempre dalle mani del compagno. (Sabrina Melis - naz. Italia femminile)

Il rugby è uno stile di vita. Se la pensi in questo modo, lo puoi vivere come un divertimento. Non è vero che si deve soffrire per giocarlo. (Mauro Bergamasco – naz. Italia)

Il rugby non è logico... Se in terza linea ci sono tre giocatori ed in seconda linea due, la prima linea dovrebbe essere composta da un solo giocatore. (Robbie Mc Cormack)

Il rugby non finisce all’ottantesimo minuto e nemmeno quando appendi le scarpette al chiodo. Il rugby è per tutta la vita. (Pablo Devoto, pilone Argentina).

Il rugby sono 14 uomini che lavorano insieme per dare al quindicesimo mezzo metro di vantaggio. (Charlie Saxton – naz. All Blacks)

Il rugby, finché ce la fai lo giochi; finché vivi lo ricordi. (Angelo Libani - giocatore)

Il rugby, più di ogni altro sport, mescola una serie incredibile di componenti: tecnica, velocità, colpo d'occhio, forza fisica, tempismo. L'abilità del singolo si fonde con la forza del gruppo e si esalta nel gioco di squadra. (Anonimo)

Certo che il rugby per i profani è soltanto uno "sport", ma non per noi che questa "scelta di vita" amiamo e adottiamo come direttrice. Tutti abbiamo una simmetria di pensiero: giocare, vincere rispettando l'avversario, instaurare un'amicizia che duri nel tempo e si trasmetta ai giocatori più giovani che avranno l'onore di sostituirci. (Anonimo)

Vi è mai capitato di essere lanciati in una corsa disperata, sentire improvvisamente la gamba sinistra afferrata appena sopra al ginocchio, finire con la faccia in una pozza di fango, mentre un pallone ovale vi scivola di mano e sentire due, tre, quattro corpi di altri giocatori (compagni e avversari) finirvi addosso? E cosa si fa in quei casi? Ci si rialza, un'occhiata per capire e subito bisogna lanciarsi in un contatto duro con l'avversario che ha conquistato la palla, anche se quello è più grande di te ed in quel momento hai paura. ...questo ragazzi, è il Rugby. (Wasps Stabia Rugby)

Aperto nel pomeriggio, il rugby non è mai stato chiuso la notte. (Denis Lalanne - giornalista e scrittore francese)

Da sempre gli uomini hanno giocato a battersi. Il rugby consente loro di farlo nel rispetto delle regole. E' un gioco duro e questa è la sua virtù principale. (Lord Wauell Wakefield - nazionale inglese e presidente della Rugby Union)

Nel rugby ci sono quelli che suonano il piano e quelli che lo spostano. (Pierre Danos - naz. Francia)

Nel rugby c’è tutta la storia del rock, a cominciare dallo swing, che in campo è il colpo di classe, quello che finisce in mezzo ai pali. Le mischie invece sono metal. (Chef Rubio – rugbista e chef)

Nel rugby è la squadra che va in meta. (Massimo Mascioletti - naz. Italia)

Nel rugby i valori dell'uomo e dell'atleta sono inscindibili. (Massimo Giovanelli – naz. Italia)

Nel rugby il calcio e’ un’arte individuale e il modo per cominciare un incontro. (Lucine Mias - naz. Francia)

Nel rugby il cervello e il cuore contano più del fisico. (Paolo Vaccari - naz. Italia)

Nel rugby l’avversario si rispetta quando vince e si onora quando perde. (Anonimo)

Nel rugby la fortuna non conta. Contano il fisico, il cuore, l'intelligenza e la voglia di lottare. (Andrea De Rossi - naz. Italia)

Nel rugby non bisogna mai spingere da soli, ma uniti. Prendi la mano. Se dai una ditata alla volta, fai niente. Se stringi le dita, insieme, e dai un colpo solo, si chiama pugno, e senti che bella differenza. (Franco Mazzantini - naz. Italia)

Nel rugby non ci sono stelle...ci sono solo persone semplici. (Frédéric Michalak - naz. Francia)

Nel rugby non esiste il concetto di difesa, ma solo quello di attacco: se ho la palla, attacco lo spazio; se non ho la palla, attacco l'avversario. (Jim Greenwood)

Nel rugby si gioca con un avversario, non contro un avversario. (Thomas Arnold – storico inglese)

Nel rugby si va in campo per vincere, sempre. Altrimenti ti sei scritto la condanna da solo. (Diego Dominguez – naz. Italia)

Nel rugby tutto comincia con la conquista del pallone e finisce con la conquista del pallone. (Fabien Galthié - naz. Francia)

Il bello del rugby... potrebbe sembrare il festoso e disordinato inseguimento per la conquista della palla in un improvvisato gioco infantile. Invece la mischia che si sta accendendo, il tuffo del giocatore verso la linea di meta, la presa sull'ovale, persino la maliziosa trattenuta della maglia, hanno la dignità tecnica dei gesti del vero rugby. Quasi a dimostrare che la bellezza di questo sport, per uomini veri, sta anche nella sua primitiva essenzialità. (La Gazzetta dello Sport)

E' uno sport senza giro d'affari, senza allori, e anche senza donne. Quasi quasi non è neanche uno sport. (Claudio Bisio – comico)

Rugby, gioco da psiche cubista. Deliberatamente fu scelto un pallone ovale, cioè imprevedibile, per immettere il caos nell'altrimenti geometrico scontro di due bande affamate di terreno. (Alessandro Baricco - scrittore)

Rugby, gioco elementare perché è primordiale lotta per portare avanti i confini, lo steccato, l'orlo della tua ambizione. (Alessandro Baricco - scrittore)

Rugby, sport autentico che esige che tu ti spenda tutto in cambio soltanto della tua personale gratificazione e di qualche applauso. (Igor Man - giornalista)

Rugby... Guerra paradossale perché legata a una regola astuta che vuole le squadre avanzare sotto la clausola di far volare il pallone solo all'indietro, movimento e contromovimento, avanti e indietro, solo certi pesci, e nella fantasia, si muovono così. (Alessandro Baricco - scrittore)

Grazie al rugby ho potuto conoscermi e accettarmi. (Fabien Galthié - naz. Francia)

Amo il rugby non perché è violento, ma perché è intelligente. (Francoise Sagan - scrittrice francese)

Qualcuno storcerà il naso... ma il rugby è uno sport intelligente. (Stu Wilson - naz. All Blacks)

Senza il rugby, la vita sarebbe un errore. (Enzo Dornetti)

Tutto ciò che la vita esige dall'uomo si trova in una squadra di rugby. (Kleber Haedens - giornalista e scrittore francese)

Stare al mondo e' un casino. Con il rugby va un po' meglio. (Marco Pastonesi – giornalista)

Il rugby è una questione di testa e di cuore. Se voi mettete queste due cose insieme, chi è più forte di voi? (Salvatore Bonetti – naz. Italia)

Il rugby consiste nel delegare al corpo alcune delle più elevate virtù dell'animo. (Jean Giraudoux – giornalista e scrittore francese)

Nel rugby si corre verso la ‘meta‘, ecco, questa parola così bella, così importante, ci fa pensare alla vita, perché tutta la nostra vita tende a una meta e questa ricerca è faticosa, richiede lotta, impegno, ma l’importante è non correre da soli! Per arrivarci bisogna correre insieme e la palla viene passata di mano in mano e si avanza insieme, finché si arriva alla meta. E allora si festeggia! (Papa Francesco)

Il mio sport assomiglia agli scacchi perchè nel rugby devi riuscire a pensare ben oltre la giocata che stai per fare: devi guardare avanti. (Tommaso Allan – naz. Italia)

La mischia è la prima credenziale di una squadra: “piacere, qui comandiamo noi! e che nessuno provi a cambiare le carte, perché con le buone o con le cattive la partita dipende dalla nostra capacità di spinta”. (Gregorio Catalano (giornalista) e Daniele Pacini (rugbysta)

 

IL RUGBY E IL CALCIO

La differenza fra il calcio e il rugby è che nel calcio ci si abbraccia fra compagni, nel rugby fra avversari. (Sergio Carnovali - allenatore rugby)

La differenza fra il calcio e il rugby è che nel calcio si parla dei rimbalzi del pallone, e il pallone è rotondo; nel rugby non si parla mai dei rimbalzi del pallone, e il pallone è ovale. (Matteo Villa - calciatore)

Il rugby è il gioco di squadra per eccellenza, tant'è vero che si gioca in 15: 11 non bastano. (Carlo Checchinato - naz. Italia)

Il rugby è nato per un ingiurioso sberleffo alla virtù pedatoria dei plebei. (Gianni Brera - giornalista e scrittore)

La favolosa H delle porte del rugby incombe su cavalieri appiedati per modestia, non già per indigenza. (Gianni Brera - giornalista e scrittore)

Qualsiasi partita di rugby è una partita di calcio che va fuori di testa. Con ordinata, e feroce, follia. (Alessandro Baricco – scrittore)

Il football è uno sport bestiale giocato da bestie. Il calcio è uno sport da gentiluomini giocato da bestie. Il rugby è uno sport da bestie giocato da gentiluomini. (Henry Blaha – giornalista)

Il rugby è come la prima guerra mondiale: il rugby sta al calcio come la prima sta alla seconda guerra mondiale. Il rugby è antico, lento, è una guerra di prime, seconde e terze linee e fanterie contrapposte, guerra di trincee. Fanterie che marciano a conquistare la terra del nemico. A rugby conta solo il fattore terra. Non è come il calcio, il blitz, il contropiede, la guerra-lampo, roba elegante, da individuali. A rugby conta solo il gioco collettivo: terra da conquistare, linea dopo linea, fino all’ultima trincea che, non a caso, si chiama meta (Marco Paolini – attore)

Non credo ci siamo mai incontrati prima, ma io sono l'arbitro su questo campo, non tu. Continua a fare il tuo lavoro ed io farò il mio. Se ti sento ancora gridare per qualcosa ti punirò. Questo non è calcio. (Nigel Owens – arbitro)

La differenza fra il calcio e il rugby è che nel calcio ci si abbraccia solo dopo aver segnato un gol, nel rugby fin dalla prima mischia. (Enzo Dornetti – Direttore Sportivo rugby)

Pensando al gladiatore, più che il calciatore mi viene in mente il rugbista. Il rugby è uno sport maschio, duro, dove si prendono un sacco di botte e si corrono grossi rischi (Russel Crowe - attore)

IL PALLONE

Il pallone da rugby è imprevedibile come una donna. (Diego Dominguez – naz. Italia)

Il pallone è come un uovo, se lo agiti troppo, si rompe. (Leopolde Fauche - arbitro)

Il pallone ovale rimbalza sull'erba come una frase di Joyce sulla sintassi. (Alessandro Baricco - scrittore)

Il pallone va tenuto con due mani, passato con due mani e ricevuto con due mani. Se il pallone avesse anche un bel paio di maniglie, per certi giocatori sarebbe l'ideale. (dal libro "La leggenda di Maci" di Marco Pastonesi)

La palla da rugby va trattata come una bella donna, presa con delicatezza tra le mani, abbracciata e mai lasciata incustodita, ma al momento giusto bisogna anche saperle dare un calcio per poterla riavere in futuro. (Anonimo)

La palla ovale è elitaria e aristocratica nella sua anima, quasi volesse selezionare il pubblico in grado di comprenderne la sublime filosofia. (Vincenzo Cerami - scrittore)

La palla è nel rugby un premio e come tale va conquistata con fatica e portata in salvo oltre la linea di meta, sottraendola all’avversario. Con la trasformazione verrà spedita in cielo e sottratta per sempre all’antagonista. (…) Nel calcio invece la palla è un’arma terribile e acuminata, a dispetto della sua rotondità, da scagliare nella porta dell’avversario per ferirlo. (Desmond Morris)

La vita e' come una palla da rugby, non puoi mai sapere come sarà il suo prossimo rimbalzo. (Flavio Pagano - dal libro "Quelli che il rugby")

La vita è come una palla ovale, non sai mai cosa sta per succedere. O la prendi al volo oppure se le lasci toccare terra non puoi più prevedere se andrà a destra o a sinistra, se ti finirà dritta in mano o se tornerà indietro. E' questa l'unicità di questo sport, l’imprevedibilità che ti porta ad amare o a odiare un rimbalzo. (Manuel Viviani - giocatore)

Pallone ovale: per non essere banale come quello del calcio. Dicono che così sia imprevedibile come una donna, o alticcio come dopo un boccale di birra. (Maci Battaglini - dal libro "La leggenda di Maci" di Marco Pastonesi)

Il pallone è ovale perché dentro ci sono più valori di un pallone rotondo. (Agustin Pichot – naz. Argentina)

I RUOLI

Li riconosci al volo, i rugbisti. Collo taurino? Pilone. Bisogno di affetto? Tallonatore. Orecchie a cavolfiore? Seconda linea. Gente che ti lascia un caffè già pagato al bar? Terza ala. Una quercia dove appoggiarsi per fare un pisolino, leggere “La Gazzetta dello Sport“ e baciare la morosa? Terza centro. Due occhi da furbetto? Mediano di mischia. Il proprietario di una spider? Mediano di apertura. Culo basso? Trequarti centro. Culo alto? Trequarti ala. Uno cui affidare i bambini da portare all’asilo? Estremo. Maci Battaglini (dal libro "La leggenda di Maci" di Marco Pastonesi)

Amo giocare tallonatore...lottare uno contro uno, guardarsi negli occhi, accorgersi che si è più forti. (Steve Thompson – naz. Inghilterra)

Il tallonatore è, insieme, un architrave della prima linea e ma anche un concentrato di sapere e di equilibri. (Peter Freeman - giornalista)

Giocare in prima linea, uomo contro uomo, è un onore. L`unico svantaggio è che spesso gli altri giocatori li incontri solo nel terzo tempo. (Jason Leonard – naz. Inghilterra)

I tacchetti per un avanti sono l’equivalente del fucile per un soldato. (Francisco Ocampo, allenatore argentino)

In prima linea non si può abbassare lo sguardo...MAI! (Andrea Lo Cicero - naz. Italia)

"Te ga na testa da pion"... “hai una testa da pilone”. (Detto trevigiano)

Chi ha giocato in prima linea merita il paradiso, perché l’inferno lo ha già avuto in terra. (Detto irlandese)

Dio ha inventato la birra per impedire agli avanti di conquistare il mondo. (Detto britannico)

Giocare negli avanti é come partecipare a un funerale. Il pallone è la salma. E tu devi camminare davanti con la famiglia, non dietro con gli amici. (Michel Benazet)

I giocatori della prima linea sono il sale della terra. (Phil Keith Roach)

Una partenza dalla mischia é un ritorno alle immagini della giovinezza, un'entrata nella vita. (Pierre Mac Orlan - pioniere del rugby francese)

Una squadra di rugby è come una bistecca con insalata. Chi è la bistecca? Gli avanti. Chi è l'insalata? I trequarti. Cominciamo dalla bistecca. (dal libro "La leggenda di Maci" di Marco Pastonesi)

Un buon pacchetto di mischia è un contagio. Tutti prendono questo virus. (Lucien Mias - naz. Francia)

Un antico detto irlandese recita che merita il paradiso chi ha giocato in prima linea, perché l’inferno lo ha già avuto in terra. Per la terza è inutile, perché il meglio della vita lo ha già goduto col rugby. (Carlo Gobbi - giornalista)

E’ in terza linea che il rugby esprime il meglio: cuore, fisico, potenza, velocità, intelligenza, decisione, visione tattica e spirito di sacrificio. (Carlo Gobbi - giornalista)

Gli uomini di mischia devono parlarsi senza parlarsi. (Manuel Ferrari - allenatore)

La mischia è la squadra nella squadra. (Milto Baratella)

La terza linea è l’aristocrazia del rugby. La prima rappresenta la diga, la mediana è il cervello, trequarti ed estremo sono la cavalleria leggera. (Carlo Gobbi - giornalista)

Il potente sfonda, il piccolo s'infiltra, l'alto salta, il guizzante corre. In una squadra di rugby c'è posto per tutti. (Luciano Ravagnani - giornalista)

Otto giocatori forti e attivi, due leggeri e furbi, quattro rapidi e un ultimo modello di flemma e di sangue freddo. Una squadra di rugby é la proporzione ideale fra gli uomini. (Jean Giraudoux - giornalista e scrittore francese)

Se il mediano di apertura sceglie la tattica e comanda il gioco, il mediano di mischia detta il ritmo. E’ come se il primo scrivesse le note sul pentagramma, e l’altro dirigesse l’orchestra. (Matteo Mazzantini - naz. Italia)

Se sei bello, grasso, grosso, contadin, e sai spingere, diventi pacchetto di mischia, fanteria. Se invece sei leggero, sai correre e sai montare, diventi ala, tre quarti, cavalleria leggera. Non sai spingere...non sai montare...prega dio de deventar grasso, ma così grasso che poi sono gli altri a dover spingere te! (Marco Paolini – attore)

Il rugby è una danza classica elegantissima: dalle tribune non si nota ma da vicino è roba da intenditori………. Sono i tre, leggeri, le ali, a rifinire i palloni che i ciccioni del pacchetto di mischia hanno conquistato. E quando li perdono senti una zaffata di odio di classe che parte dalla fanteria verso quei signorini della cavalleria leggera, perchè il rugby è una società rigidamente divisa in classi. (Marco Paolini – attore)

IL GIOCO

Segnare una meta richiede una serie di azioni che in qualunque altro contesto procurerebbe ai protagonisti una condanna a quindici anni di galera. (P.G.Wodehouse)

Se giochi male, la gente ti chiede quanti anni hai. (Martin Johnson – naz. Inghilterra)

Rugby: "Quella è la linea di meta, questa la palla. Bisogna portarla al di là". (Julien Saby - allenatore francese)

"Apenander": ci ho messo un paio d'anni prima di capire che non era un insulto in milanese. (Massimo Cozzaglio - giocatore)

A rugby si gioca con le mani e con i piedi, ma in particolare con la testa e con il cuore. (Diego Dominguez - naz. Italia)

Aiutare: l'infinito del verbo rugby. (Sergio Carnovali - allenatore)

Il portatore del pallone è un uomo destinato al sacrificio. (George Nicholls)

Il placcaggio è un ballo che si fa in due. (Serge Betsen - naz. Francia)

Il buon giocatore deve fare la scelta giusta immediatamente prima di aver riflettuto su cosa sarebbe meglio fare. (Pierre Sansot - filosofo e antropologo francese)

Non c'è molto da capire nel rugby: o hai la palla o devi fare di tutto per averla. Di tutto! (Andrea Luporini)

Fai indietreggiare l’avversario fino a costringerlo al nulla che è alle sue spalle. Quando avrai conquistato anche l’ultimo metro di terreno …. è meta! (Lino Bandera – giocatore)

In campo si parla con le mani. E io mi sono fatto intervistare spesso. (Alain Garouste – giocatore)

Nella nostra squadra tutti attori, nessuno spettatore. (Aurélien Rougerie - naz. Francia)

Il miglior modo di raggiungere il proprio obiettivo a rugby è di aiutare i compagni a raggiungere il loro. (Johny Wilkinson – naz. Inghilterra)

Una volta che i giocatori di rugby riescono a infilarsi le scarpe nel piede giusto, la sfida intellettuale proposta da questo gioco può dirsi abbondantemente conclusa. (Derek Robinson - scrittore inglese)

Vi voglio così aggressivi da poter dire alla persona seduta al mio fianco in tribuna: “chi diavolo può essere l’allenatore di quegli animali?” (B.Dickinson - allenatore naz. Scozia)

Ogni volta che cerchi di inoltrarti nello spazio avversario, ogni volta che cerchi di guadagnare terreno, ogni volta che ti proietti verso la linea di meta, dovresti avere un compagno in sostegno dietro di te. Se è un amico, meglio. (dal libro "La leggenda di Maci" di Marco Pastonesi)

Per circolare su un campo da rugby durante un allenamento bisogna essere autorizzati, come per guidare in autostrada serve una cilindrata. (Marco Paolini - attore)

Per un uomo non v'è gloria maggiore, finché egli vive, che compiere imprese con i suoi piedi e con le sue mani. (Omero, Odissea)

Quando hai la palla è come fare l’amore, devi pensare al piacere dell’altro prima che al tuo. (Serge Blanco - naz. Francia)

Quando uno ti ghe dà un ciaffo… ti ga da corarghe drio, taeonarlo, roversarlo, rabaltarlo, stringerlo per col e poi porgergli l’altra guancia e chiedergli: vu tu provar ancora? (Marco Paolini citando il vecchio allenatore-prete del Tarvisium)

Quello che fa un giocatore in campo è legato a quello che fanno tutti i suoi compagni. (Olivier Magne – naz. Francia)

Rissa? I rugbisti non fanno risse, ma cercano soltanto di conoscersi più da vicino. (Todd Blackadder - allenatore)

Forza, coraggio, lealtà e orgoglio: questa è l'essenza del rugby. (Wayne Shelford – naz. All Blacks)

lo non sono stato a una scuola dove lo giocassero e non posso apprezzare il rugby in tutta la sua bellezza. Posso seguire il gioco nelle sue linee generali, naturalmente e ne conosco le regole più importanti. So che tutto consiste nel portare la palla attraverso il campo, comunque sia e nel depositarla oltre la linea avversaria. So pure che per intralciare questo programma ogni giocatore può tentare un certo numero di assalti e fare a un suo simile cose che fuori del campo gli frutterebbero al minimo quaranta giorni di prigione senza la condizionale, con l'aggiunta di una paternale del signor giudice. (Phelam Grenville Wodehouse - scrittore inglese)

Lo spirito del rugby è lotta senza sosta fino a che l'arbitro non dice che è finita. (Corrado Sannucci)

Lo spirito del rugby è quello di divertirsi e far divertire. (Andrea Lo Cicero - naz Italia)

L’allenatore argentino disse: “Jugamos con cabeza" (ragioniamo)...E uno disse: “Ma chi è sto Cabeza?” (Anonimo)

L’ammucchiata rugbistica è sublime attesa d’un fischio liberatorio. (Gianni Brera - giornalista e scrittore)

Di solito prego dopo essermi infilato i calzettoni. Ci metto una ventina di secondi, chiedo un po’ di aiuto per non farmi male, per giocare bene. Chiudo gli occhi qualche istante e poi, bang!, è andata. (Lote Tuqiri – naz. Australia)

La mia idea di un buon placcaggio è quando la vittima si risveglia lungo i bordi del campo e sente rintronare nella sua testa i fischi di un treno. (Jack Tatum - scrittore)

L'esempio è l'insegnamento migliore da trasmettere ai compagni. Io cerco di essere uno che, quando c'è, non si nota, ma si sente quando manca. (Alessandro Moscardi – naz. Italia)

Non giocherete mai in stadi dal tappeto erboso impeccabile (a meno che non finiate in Nazionale), gli spogliatoi saranno sempre squallidi e, d'inverno, densi di vapore, ma questa sarà una buona notizia: c'è ancora acqua calda per la doccia. Il fango argilloso che avete raccolto sulle scarpe, calzini, pantaloni, maglietta e capelli va via solo con quella meravigliosa acqua calda "di spogliatoio" che cura mille ferite e delusioni. ...ma è questo, ragazzi, il Rugby. Parlo di un rugby fatto a livello assolutamente amatoriale, da serie minore, da torneo riserve tante volte, ma non per questo meno vero. E forma, accidenti se forma. Sono allenamenti duri, sono sacrifici e serate spese su un campo sabbioso anziché al cinema o al pub con gli amici, per non parlare della ragazza che non capisce questo tuo incaponirti, se non sei neppure in prima squadra. Ma ti segue, qualche volta, a Noceto o Pescara, e non ti dice niente quando esci nero di rabbia dopo un'espulsione. Quel pugno l'hai dato, è vero, ma il Rugby, ragazzi, è uno sport da uomini, si da un colpo, si riceve un colpo e tutto è finito lì. Non ci si aspetta fuori, dopo... Non posso parlarvi del Rugby dei trionfi, dei mitici Francescato, che so, del Trofeo 6 Nazioni ma ho conosciuto, giovanissimo, il vecchio Sgorbati, che ascoltavamo come un Dio quando ci parlava al campo, o, dopo, alla riunione della squadra nella nostra Sede, una saletta di un bar di semiperiferia. Non so dire esattamente quanto mi ha dato il rugby, e quanto vi ho dedicato, ma per me, in quegli anni studente universitario di ingegneria, proveniente dal liceo classico, cosa che valeva forse qualcosa culturalmente, ma significava anche l'aver vissuto col paraocchi, è stata la prima vera lezione di vita. Perché quando sei in campo con gli altri quattordici ti dimentichi ben presto di voler primeggiare o di tirarti indietro. Perché capisci in poco tempo che se tu cedi, tutta la squadra cede con te, e se un compagno ha bisogno, lo devi aiutare. Non c'è posto per chi non si sente un tutt'uno con i propri compagni, anche se poi, appena negli spogliatoi, avrai a ridire con questo e con quello. Ed anche l'avversario lo si rispetta, non solo per il tempo del saluto a inizio e fine partita, ma se è leale, per tutto l'incontro. Episodi squallidi, colpi proibiti ce ne sono, se è un tuo compagno che li subisce sai di dover intervenire. Se è un tuo compagno a infierire, se sei un uomo lo fermi. ...Questo chiede il Rugby. Impari a vivere, perché più avanti non avrai solo gioie, ma anche delusioni, dolori, e questo gioco ti può aiutare, devi essere preparato ad affrontarli. Devi continuare a giocare anche se sei stanco, se ti sei fatto male. Sai che cinque, dieci volte ti fermeranno con la palla in mano a pochi metri da quella poltiglia bianca che segna la linea di meta, ma cercherai di arrivarci una volta ancora. Se non sei uno dei più scattanti, agili e veloci della squadra il tuo ruolo sarà ancora più oscuro: di contenimento, mischie aperte, recupero di palla. Proteggerai il saltatore nelle touche, prendendo i colpi anche per lui, e nessuno ti verrà ad abbracciare anche dopo una vittoria. ...Ma sai che è questo il Rugby, ragazzo. (Reno Rugby Bologna)

Una partita si gode di più se non si conoscono le regole...comunque si sarebbe sulla stessa lunghezza d'onda degli arbitri. (Jonathan Davies - naz. Galles)

Una partita di rugby è come una guerra: il bello è che non ti senti mai solo. (Richard Dourte – naz. Francia)

Una partita di rugby giocata sotto la neve, su un campo pesante e con un freddo cane, è un po' come la Parigi-Roubaix quando piove. Ha fascino da vendere. (Peter Freeman - giornalista)

Diventare capitano è l'ambizione di tutti i giocatori, oggi ho realizzato un sogno. (Jonny Wilkinson - naz. Inghilterra)

Forse sono troppo vecchio per giocare a rugby, ma non oggi. (Fin Calder)

Giocare a rugby e fare il giornalista hanno una cosa in comune: che è sempre meglio che lavorare. (Matteo Mazzantini - naz. Italia)

Non esistono ex-rugbysti. Chi ha giocato a rugby, è rugbysta tutta la vita. (Gino Vinella)

L'arbitro per il pubblico è sempre cornuto, ma per i giocatori è un signore senza cui non si gioca. (Francesco Bucchieri - giocatore)

Non mi piace saltare una partita. Può succedere di uscire dalla storia. (Tony Marsh - naz. Francia)

Se fossi Dio... rimanderei indietro quelli che non hanno mai giocato a rugby. Gli direi: ragazzi non sapete cosa vi siete persi, tornate giù e riprovate, la prossima volta sarete più fortunati. (dal libro "La leggenda di Maci" di Marco Pastonesi)

Il Trofeo Topolino? Si vive a pane e rugby dalla mattina alla sera per due giorni. (Aldo Simonelli - Trofeo Topolino 2004)

Nel rugby non esiste il concetto di difesa, ma solo quello di attacco: se ho la palla, attacco lo spazio; se non ho la palla, attacco l'avversario.(Jim Greenwood – naz. Scozia)

La fantasia dei bambini non ha limiti e il rugby permette loro di arricchirla con i colori più belli. (Aldo Simonelli - Trofeo Topolino 2003)

Tranquillo, è solo il rugby che ti stà entrando nel sangue. (Anonimo rivolto ad un baby rugbysta che si lamentava dei propri lividi)

Un rugbysta lo riconosci dalle orecchie, dalle cicatrici in faccia, e poi dal cuore. (Joseph Ricciardo - Argentina)

Un vero rugbista disprezza la violenza. (Paolo Vaccari - naz. Italia)

Vincere con modestia e perdere con leggerezza: questo è il marchio di un grande sportivo. (Gareth Edwards - naz. Galles)

Sul campo ci vuole umiltà, non saggezza. (Frederic Michalak naz. Francia)

Per fa la meta te gh’eet de stràcass, ruzzaa… e fiaada… “Per fare la meta devi stancarti, spingere e riprendere fiato” (Davide Van De Sfroos – cantautore)

L’arbitro è come il vento o la pioggia, fa parte del gioco. (Lucien Miasnaz. Francia)

Dominare una mischia chiusa agisce sulla mentalità della squadra. Da quel dominio di un solo pollice poi si vince ogni ruck, ogni placcaggio e ogni mischia. (Marcos Ayerza – naz. Argentina)

Nessuno sa esattamente quello che succede in una mischia. Se qualcuno afferma il contrario, non credetegli! (Alain Rolland - arbitro internazionale)

IL TERZO TEMPO

Al termine di una dura partita di rugby desidero solo bermi una buona pinta in tranquillità. E diciassette o diciotto in mezzo al casino. (Gareth Chilcott)

Il primo ed il secondo tempo hanno il loro perché, ma il terzo tempo ne ha almeno tre. (Tonino Graziani - giocatore)

La partita è di due tempi, ma il più importante è il terzo, fatto di birre, di sudore e strette di mano tra chi dieci minuti prima se le dava di gusto. (Francesco Bucchieri - giocatore)

Il vero spirito del rugby: due tempi di riscaldamento per prepararsi ad un grande terzo tempo. (Claudio Bisio – comico)

SACRIFICI

 Andate a parlare di sacrifici a chi scende in miniera o a chi tutte le mattine si alza dal letto pensando che fuori dalla porta lo attende la catena di montaggio. Io sono fortunato, io gioco, non mi sacrifico. (Jason Leonard - naz. Inghilterra)

Chi cade e non si rialza da solo o non è un rugbista o è da barella. (Flavio Vanetti)

Chi si allena, suda, sbanfa, si fa male, mangia e beve con te, non potrà mai lasciarti solo. (Claudio Appiani - naz. Italia)

Doccia: Gioco a rugby, la doccia fredda la fanno solo gli uomini veri. (Maci Battaglini - dal libro "La leggenda di Maci" di Marco Pastonesi)

E' sporco il rugby? Solo quando è fatto bene. (Fabio Treves – musicista)

Forse è per questo che mi piace il rugby: per il concetto di sostegno, in nessun altro ambito troveresti al tuo fianco persone disposte a mettersi loro al tuo posto nel momento del bisogno. (Elisa B.)

Mi piace il rugby e continuerò a giocarlo a tutti i costi. (Ernesto “Che” Guevara)

Con tutti gli infortuni che ho collezionato, io sono una sfida alla medicina. (Keith Wood - naz. Irlanda)

Ho messo la testa dove gli altri non osavano mettere nemmeno i piedi. (Jean Pierre Rives - naz. Francia)

L'eccesso nel rugby fa parte del gioco e al massimo lo paghi con un'ammonizione e qualche ammaccatura. (Andrea Lo Cicero - naz. Italia)

Non avrete fatto il vostro dovere se il vostro naso sarà distante più di mezzo metro dal pallone. (Charles Usher)

Non ero io a cercare i guai. Erano i guai a cercare me. Per questo ho iniziato a giocare a rugby. (Jonah Lomu – naz. All Blacks)

Giocherò finché avrò voglia di superare me stesso su un terreno di gioco, finché la vittoria conterà molto per me. (Gareth Edwards - naz. Galles)

Ho visto giocatori usciti a testa alta dal campo e a testa bassa dall'osteria, ma anche esattamente il contrario...ho visto giocatori fortissimi con il pallone in mano, fragilissimi con il boccale, ma anche esattamente il contrario...ho visto giocatori che prima perdono il senso del tempo e poi il pullman per tornare a casa con il resto della squadra...ho visto giocatori che sono rimasti qui per sempre. (Giampiero Farina - Frascati Rugby)

Il segreto della mia forma e della mia longevità?...andare di corsa da casa al mio pub preferito. (Jason Leonard - naz. Inghilterra)

ALL BLACKS

Chi pensa che noi All Blacks siamo vulnerabili, lo fa a suo rischio e pericolo. (Keven Mealamu - naz. All Blacks)

Giocare contro gli All Blacks è come scalare in bici lo Stelvio o l'Aubisque. (Serge Betsen - naz. Francia)

Gli All Blacks arricchiscono ogni match con due colori: il nero delle loro maglie e il blu degli avversari. (Anonimo)

All Blacks: quando il rugby diventa arte e spettacolo. (La Gazzetta dello Sport)

Spiegare chi sono gli All Blacks è facile. Spiegare che cosa sono è impossibile. (Luca Castaldini)

Una partita fra All Blacks e Springboks non è come le altre. Perché non c’è mai una squadra favorita. (Rudolf Straeuli - naz. Sudafrica)

I neozelandesi? Sono scozzesi che hanno imparato a vincere.(Ian McGeechan - allenatore)

GLI INGLESI... E GLI ALTRI

Gli inglesi giocano a rugby perché l'hanno creato. Gallesi, irlandesi e scozzesi perché, legnando gli inglesi in qualsiasi altro modo, finirebbero in galera. (Francesco Volpe - giornalista)

Gli inglesi praticano questo gioco perché l'hanno inventato. Gli irlandesi perché detestano gli inglesi e adorano le risse. Gli scozzesi l'hanno adottato per la loro inimicizia storica nei confronti degli inglesi. I gallesi hanno un enorme vantaggio sui loro avversari: tutti i loro giocatori infatti sono nati su un campo di rugby o vi sono stati concepiti. (Peter Robbins - naz. Inghilterra)

Guardate cosa hanno fatto gli inglesi al Galles. Hanno preso il nostro acciaio, la nostra acqua, il nostro ferro. Comprano i nostri cavalli per divertirsi quattro giorni ogni 12 mesi. Che cosa ci hanno dato in cambio? Assolutamente nulla. Siamo stati espropriati, derubati, controllati e puniti dagli inglesi. E noi questo pomeriggio giochiamo contro di loro. (P.Bennet - capitano del Galles, ai compagni, prima di entrare in campo)

Non è possibile andare in Galles e vincere. Al massimo può capitare di fare più punti di loro. (Sean Fitzpatrick – naz. All Blacks)

Non è un caso che in inglese non si dica "rugby player", cioè giocatore di rugby, ma "rugbyman", cioè rugbysta. (Carlo Gobbi - giornalista)

Gerald Davies, JPR Williams, Barry John, Gareth Edwards, Phil Bennett. Segnatevi questi cinque nomi. Nella storia del rugby stanno come i Rolling Stones o i Beatles in quella del rock. (Peter Freeman - giornalista)

Non so se ho più paura di dire a mia moglie che vado a giocare con una squadra scozzese o a dire all’allenatore che resto a casa. (Don White – naz. Inghilterra)

I TIFOSI

Da noi, alla fine della partita, si applaude l'avversario, i tifosi delle due squadre guardano la partita fianco a fianco, e le decisioni dell'arbitro non si discutono. (Andrea De Rossi - naz. Italia)

Mia madre era da qualche parte in tribuna. Lei non sapeva niente del rugby, ma sapeva che avevamo vinto. (Delme Thomas - gallese capitano del Llanelli dopo la vittoria con gli All Blacks nel 1972)

Io non so nulla di rugby ma la mia lavatrice se ne intende moltissimo. (la madre di Marco Pastonesi - rugbysta e giornalista)

Secondo alcuni esperti, durante una partita di rugby i giocatori si danno così tante botte che i tifosi sugli spalti sono costretti, per solidarietà, a stare buoni e tranquilli. (Jacopo Fo - autore)

ITALIA

Il mio obiettivo è quello di giocare la finale per il titolo contro gli All Blacks. Basta con questa storia che andrebbe bene anche fare bella figura, si tratta solo di un alibi per chi arriva sempre secondo. (John Kirwan - naz All Blacks e allenatore Italia)

In Italia siete ancora troppo legati a certe tradizioni, vi fate troppe domande. Se a un giapponese dico di andare oltre un muro, lui lo butterà giù a furia di testate, se lo dico a un neozelandese lui studierà il modo di scavalcarlo, se lo dico a un italiano, lui mi chiederà: Perché? (John Kirwan - naz All Blacks e allenatore Italia)

Voglio che gli italiani giochino come italiani, con passione e azzardo, come quando guidano la macchina. (John Kirwan - naz All Blacks e allenatore Italia)

La più bella vittoria l’avremo ottenuta quando le mamme italiane spingeranno i loro figli a giocare al rugby se vorranno che crescano bene, abbiano dei valori, conoscano il rispetto, la disciplina e la capacità di soffrire. Questo è uno sport che allena alla vita. (John Kirwan allenatore naz. Italiana)

Non so se giocheremo mai un rugby-champagne come i francesi, ma anche un rugby-lambrusco non sarebbe mica male (Roberto Pedrazzi – naz. Italia)

STRISCIONI, T-SHIRT E ALTRO

 Beh, dai, almeno fino alla Haka, la partita è stata equilibrata... (Italia - Nuova Zelanda, un tifoso all'esterno del Flaminio)

Life is too short, don't waste it, play rugby (scritta su t-shirt)

L'Italia ci ha dato Leonardo da Vinci, Dante Alighieri, Giuseppe Verdi... A Limerick giochiamo a rugby. (Pubblicità prima di Munster-Benetton)

In campo 15 leoni, fuori 15 signori. (striscione rugby)

Nel rugby uno non è nessuno (scritta su t-shirt)

Non tutte le grandi mamme hanno un figlio rugbista, ma tutti i figli rugbisti hanno una grande mamma (scritta su t-shirt)

La scienza non è riuscita a dimostrare che l'anima esiste... il rugby si. (Albatros Rugby Club)

Una volta c'era un popolo di gladiatori...XXI secolo solo rugbysti! (scritta su t-shirt)

La mischia è come un orgasmo: se si fa finta, non viene. (in un bar di Parigi).

Io gioco pilone. Gli altri giocano a rugby. (scritta su t-shirt)

Ruck & Moul (scritta su t-shirt)

Ci sono due cose per le quali vale la pena vivere. La seconda è il rugby (Anonimo)

Una partita di rugby non si vince con la testa, ma con i coglioni. (in una pizzeria di Edimburgo)

La Coppa del mondo è come l’amore...vorresti che durasse molto di più. (Bernard Laporte - allenatore naz. Francia)

All’esame del sangue scoprirono che i miei globuli erano bianchi e rossi, però ovali. (John Kirwan - naz All Blacks e allenatore Italia)

Abbiamo mangiato assieme: sei mio amico. Abbiamo viaggiato assieme: sei il mio miglior amico. Abbiamo giocato a rugby assieme: sei mio fratello. (Anonimo)

I veri uomini giocano a rugby. Nessun casco, nessuna protezione. Solo palle. (scritta su t-shirt)

Gioco a rugby perché mia madre non riesce più a darmele e qualcuno per il mio bene deve farlo. (scritta su t-shirt)

POESIE

Adesso so
che quando si avanza uniti ci sono possibilità di successo.
Adesso so
che se non andrò in meta io, ci andrà un mio compagno.
Adesso so
che cosa vuol dire rispettare un avversario che è a terra.
Adesso so
che potrò cadere e perdere il pallone, ma un compagno sarà pronto a raccoglierlo e a lavorarlo per me.
Adesso so
che bisogna avere sempre qualcosa da portare avanti.
Adesso so
che si può anche perdere, ma non ci si deve mai arrendere.
Adesso so
che per ottenere qualcosa bisogna essere determinati.
Adesso so
che correre non vuol dire scappare, ma andare incontro al futuro.
Adesso so
che affrontare la vita sarà un gioco da ragazzi e che, se la vita è un gioco, il rugby è una gran bella maniera di viverla!
(Mirko Petternella - giornalista)

Moriremo, prima di concedervi un metro
sentiremo il cuore spezzarsi e mancare il respiro
per potervi respingere.
Saremo il vostro fangoso incubo, o voi lo sarete per noi.
E allora tenteremo di nuovo, con la forza e il coraggio
l’orgoglio e la lealtà
perché alla fine possa esserci il riso dei vincitori
e il pianto degli sconfitti
ma così diluiti dal colore sporco dei simboli
che sarà difficile riconoscere le parti.
E vi tenderemo le mani, alla fine
da sconfitti o da vincitori allo stesso modo
con la stessa gioia di esser riusciti nell’esservi pari
coi volti segnati allo stesso modo
con la stessa voglia di violare il vostro orgoglio
con il nostro spirito ovale.
Tutto per vincere, niente per umiliare e offendere
perché possa essere ancora RUGBY."
(Anonimo)

C'e uno spirito negli wallabies che le mere parole non san dire è come se discendessero da qualche tribù leggendaria.
C'è un legame, una tradizione da tempi passati da molto di crociati e di cavalieri in arme e di capitani di navi.
C'è un'emozione che non si apprezza un orgoglio impossibile a dirsi che ti ricorda che indossi la maglia della tua nazione e la indossi molto bene.
Quando chiami il mark di fronte alla carica degli avanti fermando così la marea quando placchi inesorabilmente con la linea di meta sguarnita.
Quando ti butti sulla palla che rotola e sfidi i piedi calpestanti quando sollevi il corpo dolorante ed incontri l'avversario.
Quando schivi i placcatori e fai una volata vincente tornando indietro col cuore pulsante ed i tuoi compagni ti dicon ben fatto.
Ma non sono le vittorie né i risultati, né il tifo son l'amicizia, i ricordi che ti restano negli anni.
E' la solidarietà che viene dai valori non dalla fama è l'assoluta gioia che c'è quando giochi il gioco dove si corre.(Peter Fenton - traduzione della poesia The Running Game)