intestazione

Inizio
 
 
 
 

Rassegna Stampa 2006-2007

21 settembre 2006

Per il 2006-2007, dopo l’esperimento della passata stagione, che ha visto la collaborazione tra Sondrio Sportiva Rugby e VR2000 per allestire due formazioni che hanno partecipato ai campionati di Serie B e Serie C, VR2000 ritorna a camminare con le proprie gambe e si iscrive al campionato di Serie C. Il Comitato Regionale Lombardo ha provveduto alla formazione di 3 gironi di serie C, di cui uno élite, che vede la partecipazione delle formazioni più quotate. 

1 ottobre 2006

SERIE C 

ASR MILANO – ARTIGIANA COSTRUZIONI 10-26 (p.t. 5-19)

ASR MILANO: Bilico, Gramigna, Giambelli (Da Re), Coiatelli, Magni (Terenzi), Corbacella, Fumagalli, Pedotti (Valli), Cremascoli M. (Palmaverdi), Guardagli, Capponi, Sicilia, Cipollini (Paini), Cianci, Festa. Allenatore: Paolo Sale

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Greco, Cecini, Sassella, Della Bosca S., Balgera, Grassi, Muscetti A., Franzini, Pini G., Cossi R., Belmonte, Lucini, Cusini, Giacomelli, Muscetti Ivano, (16 Fabio Strambini, 17 Dal Pozzo Guido). Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 5’ m. ASR, 12’ m. Sassella tr. Sassella, 21’ m. Greco tr. Sassella, 37’ m. Balgera, 65’ m. ASR, 80’ m. Della Bosca tr. Sassella.

Arbitro: Ambrosini di Delebio

Note: Trasferta vincente per la formazione di serie C che è riuscita a battere a casa loro i milanesi dell’ASR. La trasferta era un po’ temuta dai valtellinesi, in primis perché si trattava della prima partita disputata in questa stagione (non ci sono state amichevoli pre-campionato), in secondo luogo perché affrontavano la seconda squadra di una formazione di serie B e, come tutte le partite che vedono impegnate le seconde squadre, c’è sempre l’incognita sulla formazione che gli avversari metteranno in campo: seconde scelte oppure una formazione rinforzata con qualche marpione della serie B. Il quindici di Tonola però, una volta sceso in campo, non è stato a fare troppi calcoli ed ha impostato la gara come voleva il neo allenatore: avanti con la mischia per sfiancare la resistenza avversaria e poi lanciare i veloci trequarti. Per tutto il primo tempo la mischia valtellinese è stata nettamente superiore a quella dei padroni di casa e questo ha permesso di incamerare un bottino di tutta sicurezza, con tre mete messe a segno e una subita. Nella ripresa la stanchezza ha cominciato a farsi sentire, anche per il terreno reso pesante dalla pioggia, ed il quindici dell’Artigiana Costruzioni ha tirato un po’ i remi in barca, badando più a controllare la gara che non ad attaccare. Solo dopo la seconda marcatura avversaria c’è stato un sussulto che ha potato alla marcatura della quarta meta valida per avere il punto di bonus. Grande soddisfazione in casa valtellinese per questo risultato: “Iniziare un campionato con una vittoria, per di più ottenuta in trasferta, è un ottimo corroborante per tutto l’ambiente e farà sicuramente crescere l’attesa per la prima gara casalinga sul nuovo campo di Sondalo domenica prossima” ha dichiarato alla fine della gara il dirigente accompagnatore Marco Balgera.

UNDER 17 

BASSA BRESCIANA – VR2000 15-26 (p.t. 3-12)

VR2000: Rodigari, Della Valle, Armanasco David, Gobbi Frattini, Simonelli, Pedranzini Enrico, Ait Aichte, Manzolini, Sinclair, Pedranzini Gianni, Bettegacci, Armanasco Davide, Conforti, Bettini, Dal Pozzo

Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 14’ m. Manzolini, 15’ c.p. Bassa Bresciana, 33’ m. Manzolini tr. Rodigari, 40’ m. Gobbi Frattini tr. Rodigari, 45’ m. tr. Bassa Bresciana, 50’ m. Gobbi Frattini tr. Rodigari, 55’ m. Bassa Bresciana.

Note: Ottima partenza per la formazione Under 17 dell’Alta Valle che è andata ad espugnare il campo della Bassa Bresciana, anche se sull’incontro incombe l’ombra di una sospensione della gara a dieci minuti dalla fine per intemperanze dei dirigenti e del pubblico locali. Probabilmente in sede di omologazione ai valtellinesi verrà assegnata la vittoria con il punteggio acquisito sul campo mentre i bresciani rischiano una forte multa e quattro punti di penalizzazione. Questa vicenda fa capire che gli arbitri hanno ricevuto indicazioni ben precise e non sono disposti a tollerare intemperanze. Tornando alla gara il quindici di Parigi e Sinclair ha dimostrato sin dalle prime battute di avere la giusta concentrazione per tenerla sotto controllo, malgrado alcune assenze dell’ultima ora che hanno ridotto l’organico a soli quindici giocatori. Nel primo tempo show di Manzolini che vola in meta per due volte mentre nella ripresa è Gobbi Frattini che sale in cattedra mettendo a segno anch’egli una doppietta. Ma queste mete sono il frutto del lavoro di tutta la squadra con Nicola Dal Pozzo che, dall’alto della sua prestanza fisica, ha saputo condurre per mano i compagni della mischia, permettendo poi ai trequarti di concretizzare il possesso sia territoriale che di palla.

7 ottobre 2006

SERIE C 

ARTIGIANA COSTRUZIONI – RHO 10-25 (p.t. 5-18)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Greco, Ghilotti, Della Bosca S., Sassella, Pruneri, Grassi, Balgera, Muscetti Igor, Cossi, Franzini, Belmonte, Lucini, Cusini, Giacomelli, Muscetti Ivano, (16 Strambini, 17 Dal Pozzo 18 Muscetti Alfio, 19 Cecini, 20 Rastelli). Allenatore: Giacomo Tonola

RHO: Vitali W., Saffioti, Vitali F., De Luca, Ricotti, Scarazzini, Pandolfi, Milanesi, Tiraboschi, Colosso, Borghetti, Rulli, Bonuomo, Rivera, Airaghi, (16 Robbiati, 17 La Braca, 18 Telaroli, 19 Fumarola, 20 Cechetto, 21 Dalla Torre, 22 Garavaglia. Allenatore: Dario Andreuccetti

Arbitro: Russo di Milano

Marcatori: 4’ c.p. Scarazzini (R), 11’ m. Milanesi (R), 20’ m. Muscetti Igor (A), 35’ c.p. Scarazzini (R), 38’ m. Vitali tr. Scarazzini (R), 50’ m. Bonuomo tr. Scarazzini (R), 70’ m. Grassi (A).

Note: Anticipo in notturna per la seconda giornata del campionato di serie C. Sul manto erboso del nuovo campo sportivo di Sondalo si sono affrontate Artigiana Costruzioni e Rho, entrambe reduci da un esordio vittorioso nella prima giornata. La gara ha preso subito una brutta piega per i padroni di casa, messi in difficoltà dalla migliore organizzazione di gioco dei milanesi. Impacciati e molto imprecisi i ragazzi di Tonola hanno subito il gioco degli ospiti, capaci di andare a segno dapprima con un calcio piazzato e poi con una meta generata da un “carrettino” finalizzato dal numero otto Milanesi. I valtellinesi cercavano di reagire, ottenendo due calci da posizione favorevole, ma il piede di Sassella non era preciso e il risultato restava fissato sul 0-8 iniziale. Solo dopo 20 minuti i sondalini riuscivano ad affacciarsi nei 22 avversari ed erano abili a sfruttare una delle poche occasioni per andare in meta con Igor Muscetti. Il Rho riprendeva però le redini del gioco e con un finale di tempo arrembante riusciva a mettere a segno un piazzato ed una meta su un intercetto, fissando il punteggio su un rassicurante 5-18. Nella ripresa erano ancora gli ospiti a sorprendere i padroni di casa con una meta di sfondamento del pilone Bonuomo trasformata dal preciso Scarazzini. La partita sembrava segnata, ma ci pensava il Rho a complicarsi la vita subendo l’espulsione diretta della seconda linea Borghetti. Rimasti in quattordici i milanesi sono stati pressati nella loro metà campo da un’Artigiana aggressiva e determinata però non altrettanto abile a sfruttare le innumerevoli occasioni per andare in meta. Il quindici locale commetteva troppi errori, gestendo male i palloni a disposizione tanto che, pur disputando l’ultima mezz’ora sempre nella metà campo del Rho, riusciva a siglare solo una meta con Grassi. Alla fine vittoria meritata per gli ospiti che hanno messo in mostra un gioco non eccelso, però ordinato ed essenziale tenendo fede al detto che dice “quando la partita si fa difficile bisogna fare le cose semplici”. Il Rho le ha fatte l’Artigiana Costruzioni no.

UNDER 17 

VR2000 – ROVATO 10-47 (p.t. 5-19)

VR2000: Rodigari, Balgera (36’ Della Valle), Gobbi Frattini, Manca, Armanasco David, Pedranzini Enrico, Ait Aichte, Simonelli (54’ Togni), Sinclair, Manzolini, Pedranzini Gianni, Armanasco Davide (36’ Cossi), Conforti, Bettini, Dal Pozzo. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 8’ m. Manzolini, 14’ e 26’ m. tr. Rovato, 34’ m. Rovato, 42’, 49’, 54’, e 60’ m. tr. Rovato, 42’ m. Della Valle.

Note: La formazione giovanile del VR2000 rimane in partita per un tempo, poi si squaglia sotto i colpi di un Rovato cinico e abile a sfruttare ogni indecisione avversaria. La gara comincia bene per i padroni di casa in meta con Manzolini all’8’. Le due formazioni si affrontano a viso aperto e la partita è gradevole con continui cambiamenti di fronte, su uno di questi il Rovato riesce a perforare la difesa sondalina ed a marcare al centro dei pali. Passano altri dieci minuti di fasi alterne, con i valtellinesi in grande pressione ma imprecisi nella finalizzazione degli attacchi e poi il Rovato colpisce ancora con un’azione di sfondamento. Sul 5-14 la gara rimane comunque aperta, senonchè uno svarione difensivo proprio allo scadere del primo tempo permette agli ospiti di siglare in contropiede la terza meta della giornata. Al ritorno in campo i bresciani sono galvanizzati per quanto ottenuto nella prima frazione di gioco e mettono alle corde un VR2000 sfiduciato. Botta e risposta con meta degli ospiti al 42’ e meta di Della Valle al 46’, poi è un monologo del Rovato che diventa padrone del campo e va a segno ancora tre volte per un eloquente 10-47 finale.

15 ottobre 2006

SERIE C 

UNION MILANO - ARTIGIANA COSTRUZIONI 21-24 (p.t. 0-14)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Greco, Ghilotti, Della Bosca, Sassella, Cecini, Grassi, Balgera, Igor Muscetti, Alfio Muscetti, Cossi, Dal Pozzo (70’ Ivano Muscetti), Belmonte, Cusini, Giacomelli, Strambini. Allenatore: Giacomo Tonola

Arbitro: Borsetto di Parabiago

Marcatori: 4’ m. Della Bosca tr. Sassella, 32’ m. Cecini tr. Sassella, 42 m. tr. Union, 52’ m. Ghilotti tr. Sassella, 68’ e 75’ m. tr. Union, 78’ c.p. Sassella.

Note: Seconda trasferta in quel di Milano e seconda vittoria per il quindici valtellinese che si riprende subito dalla delusione patita per la sconfitta casalinga con il Rho. La formazione di Jack Tonola ha portato a casa un risultato utile giocando una gara tutto anima e cuore, in cui ogni giocatore ha dato qualcosa in più pur di ottenere la vittoria. Esempio per tutti Guido Dal Pozzo (Man of the Match) che aveva deciso di appendere gli scarpini al chiodo e si era messo a disposizione per qualche eventuale sostituzione. Schierato nella formazione iniziale, pur con una preparazione precaria, ha lottato come un leone, uscendo stremato dal campo a dieci muniti dalla fine. La gara ha avuto un andamento piuttosto strano con gli ospiti che erano riusciti a scavare un break di 14 punti nel primo tempo, riuscendo a mantenerlo anche dopo la marcatura avversaria ad inizio ripresa, con la pronta risposta di Ghilotti e Sassella. Poi l’Union ha effettuato tutte e sette le sostituzioni disponibili e le forze fresche messe in campo hanno messo in difficoltà l’Artigiana Costruzioni, che ha subito due mete nel giro di sette minuti ed ha rischiato di gettare al vento una gara condotta fino a metà ripresa. La caparbietà e l’abnegazione hanno però premiato i valtellinesi che a due minuti dalla fine non si lasciavano sfuggire l’occasione per riportarsi in vantaggio definitivamente con un preciso calcio piazzato di Sassella.

PROPAGANDA

Domenica è iniziata anche l’attività dei settori giovanili di VR2000 e Rugby Sondalo. I minirugbysti valtellinesi erano di scena a Rovato dove si è disputata la settima edizione del “Trofeo Inverardi” che vedeva al via le migliori compagini bresciane oltre a Bergamo, VR2000 e Sondalo. Nonostante le formazioni valtellinesi schierassero parecchi debuttanti, l’esito di questa partecipazione è andato oltre ogni più rosea aspettativa con l’Under 9 che ha sbaragliato il campo mettendo in fila tutte le quotate avversarie, l’Under 13 che ha ceduto solo in finale con il Fiumicello, dopo aver vinto il girone di qualificazione e l’Under 11 che ha ottenuto un quarto posto di tutto rispetto. Nell’Under 13, inoltre, Raffaele Greco è stato premiato come miglior giocatore del torneo.

Under 9: Sondalo - Rovato 1-0, Sondalo - Bergamo 1-0, Sondalo – Fiumicello 1-1, Sondalo – Ospitaletto 2-0 Classifica: 1° Sondalo, 2° Fiumicello, 3° Rovato

Formazione: Severino Borsi, Michele Carnevali, Andrea Codazzi, Gabriele Moderana, Kevin Paganini, Marco Partesana, Nicola Pozzi, Andrea Sozzani, Stefano Stella. Allenatore: Carlo Prevostini

Under 11: Sondalo – Bergamo 1-3, Sondalo – Fiumicello 1-3, Sondalo – Rovato 0-5 Classifica: 1° Rovato, 2° Fiumicello, 3° Bergamo, 4° Sondalo

Formazione: Michele Canclini, Emanuele Casula, Cristiano Gilardi, Maicol Miolini, Alex Modolo, Corrado Pansoni, Emanuele Pedranzini, Rachele Prevostini, Mattia Sala Veni, Yamila Simonelli. Allenatore: Gianfranco Scarì

Under 13: VR2000 – Rovato 10-0, VR2000 – Bergamo 4-1, VR2000 – Fiumicello 0-2 Classifica: 1° Fiumicello, 2° R2000, 3° Rovato

Formazione: Fabio Baldaccini, Mattia Capetti, Mattia Colombini, Luca Cossi, Ivan Del Fatti, Ermanno Greco, Raffaele Greco, Luca Guglielmin, Timothy Lucchini, Valentino Moderana, Gianmaria Parolo, Andrea Rossi, Claudio Scarì, Mattia Sozzoni, Nicola Togni. Allenatore: Marco Baldaccini

22 ottobre 2006

UNDER 17 

VR2000 – OSPITALETTO 85-0

VR2000: Rodigari, Balgera (36’ Davide Armanasco), Gobbi Frattini, Manca, Armanasco David, Pedranzini Enrico, Ait Aichte, Della Valle, Sinclair, Manzolini, Simonelli, Pedranzini Gianni, Conforti (36’ Bettegacci), Bettini, Dal Pozzo. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 3 m. Simonelli e Manzolini, 2 m. Gobbi Frattini, Enrico Pedranzini, Rodigari, 1 m. Gianni Pedranzini, Ait Aichte, Della Valle, 5 tr. Rodigari.

Note: Vendemmiata, è il caso di dire visto il periodo, per la formazione valtellinese che ha disposto a suo piacimento dell’Ospitaletto. La formazione ospite, forte del successo (43-7) ottenuto contro la Bassa Bresciana, è venuta in valle decisa a conquistare l’intera posta e per farlo non ha lasciato nulla al caso, arrivando a Sondalo già nella serata di sabato per pernottarvi e farsi trovare quindi fresca e riposata la domenica mattina. Invece sul campo hanno trovato un VR2000 molto tonico che non ha lasciato alcun scampo agli ospiti. E’ stato un festival della meta, con ben 15 marcature messe a segno dalla formazione locale.

PROPAGANDA

Seconda uscita per i settori giovanili di VR2000 e Rugby Sondalo, impegnati questa volta nel IV Trofeo “Città di Monza”, che ha visto allineate al via 10 formazioni in ogni categoria. La parte del leone questa volta è toccata all’Under 13, sconfitta nella finale dalla corazzata ASR Milano al termine di una gara tiratissima. Meno bene l’Under 9 e l’Under 11 che si sono dovute accontentare entrambe di un settimo posto, che lascia insoddisfatti i più piccolini, reduci dalla vittoria di Rovato, mentre dall’altra carica gli Under 11 che sono riusciti ad inanellare due vittorie dopo una serie di sconfitte. Domenica prossima i minirugbysti saranno di scena sul terreno di Sondalo, dove, con inizio alle ore 10.00, si disputerà il VII Trofeo “Artigiana Costruzioni”.

Under 9: Sondalo - Rho 1-3, Sondalo - Bergamo 0-0, Sondalo – CUS Milano 1-2, Sondalo – ASR Milano B 1-7 Classifica: 1° ASR Milano A, 2° ASR Milano B, 3° Rho, 4° Delebio, ...7° Sondalo

Formazione: Severino Borsi, Michele Carnevali, Andrea Codazzi, Davide Comensoli, Gabriele Moderana, Kevin Paganini, Marco Partesana, Nicola Pozzi, Andrea Sozzani, Stefano Stella. Allenatori: Carlo Prevostini e Guido Dal Pozzo

Under 11: Sondalo – CUS Milano 1-2, Sondalo – Cernusco 1-5, Sondalo – ASR Milano 0-3, Sondalo – Velate 3-0, Sondalo – Delebio 2-1 Classifica: 1° Cernusco, 2° Monza, 3° ASR Milano, 4° Bergamo, ...7° Sondalo

Formazione: Michele Canclini, Emanuele Casula, Cristiano Gilardi, Maicol Miolini, Corrado Pansoni, Emanuele Pedranzini, Nathalie Piuselli, Rachele Prevostini, Mattia Sala Veni, Yamila Simonelli. Allenatori: Gianfranco Scarì e Aldo Simonelli

Under 13: VR2000 – Bergamo 4-0, VR2000 – CUS Milano 3-1, VR2000 – Monza 1-2, VR2000 – Cologno 9-0, VR2000 – ASR Milano 1-2 Classifica: 1° ASR Milano, 2° VR2000, 3° Bergamo, 4° Velate

Formazione: Fabio Baldaccini, Mattia Capetti, Mattia Colombini, Luca Cossi, Ivan Del Fatti, Ermanno Greco, Raffaele Greco, Luca Guglielmin, Timothy Lucchini, Valentino Moderana, Gianmaria Parolo, Claudio Scarì, Nicola Togni. Allenatori: Marco Baldaccini e Ivano Muscetti.

29 ottobre 2006

SERIE C

PARABIAGO – ARTIGIANA COSTRUZIONI 0-47 (p.t. 0-14)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Ghilotti, Della Bosca, Sassella, Cecini (65’ Gianoli), Arrigoni (65’ Sala Mariet), Grassi, Balgera, Igor Muscetti, Alfio Muscetti (20’ Ivano Muscetti), Venturini, Belmonte, Lucini, Franzini, Cusini, (60’ Dal Pozzo), Cossi. Allenatore: Giacomo Tonola

Arbitro: Cazzaniga di Parabiago

Marcatori: 7’ e 22’ c.p. Sassella, 28’ m. Cecini, 40’ c.p. Sassella, 47’ m. Della Bosca tr. Sassella, 48’ m. Sassella tr. Sassella, 60’ m. Igor Muscetti, 75’ m. Sassella tr. Dal Pozzo, 89’ m. Venturini tr. Sassella

Note: Altra brillante vittoria esterna per l’Artigiana Costruzioni che questa volta ha espugnato il campo del Parabiago. La formazione locale (seconda squadra della compagine che milita in serie B) non era temibile più di tanto, visti i risultati ottenuti nelle precedenti giornate, però i valtellinesi l’hanno affrontata con la giusta concentrazione, badando a non commettere errori e portando a casa risultato e bonus con un secco 47-0. Nel primo tempo gli ospiti hanno patito oltremodo il caldo estivo non riuscendo ad imbastire una manovra fluida. La capacità degli uomini di Tonola è stata quella di capitalizzare al massimo le occasioni avute nella prima frazione di gioco, riuscendo ad andare al riposo sul 14-0 grazie a tre calci di Sassella ed una meta di Cecini. L’inizio di ripresa era micidiale per l’Artigiana Costruzioni che andava in meta per due volte nel giro di un minuto. Era il colpo del ko che piegava definitivamente le ginocchia al Parabiago. Da questo punto in poi partita tutta in discesa per il quindici valtellinese che riusciva ad andare in meta ancora tre volte. Nella compagine ospite hanno fatto il loro esordio Venturini e Arrigoni, due giocatori provenienti rispettivamente dal Sondrio e dal Rimini. La loro esperienza servirà sicuramente alla squadra di Tonola, soprattutto quando le partite si faranno più impegnative. Domenica prossima l’Artigiana Costruzioni osserverà il turno di riposo e scenderà di nuovo in campo a Sondalo con il Varese il 12 novembre.

UNDER 17

VR2000 – BASSA BRESCIANA 88-7 (p.t. 27-7)

VR2000: Rodigari, Della Valle, Manca, Gobbi Frattini, Simonelli, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Di Corleto, Sinclair, Manzolini, Gianni Pedranzini, Davide Armanasco, Bettegacci, Bettini, Dal Pozzo. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 4 m. Manzolini, 3 m. Davide Armanasco, 2 m. Gianni Pedranzini, 1 m. Manca, Enrico Pedranzini, Sinclair, Simonelli, Gobbi Frattini, 9 tr. Rodigari

Note: Dopo l’Ospitaletto, travolto 85-0 la settimana scorsa, è stata la volta della Bassa Bresciana Leno a subire la veemenza casalinga della formazione valtellinese vincitrice alla fine per 88-7. Si è giocato sul vecchio campo parrocchiale per la concomitanza con la partita di calcio della terza categoria, ma questo non ha influito sul gioco dei padroni di casa che hanno sfoderato una prestazione maiuscola facendo vedere anche belle azioni di gioco. Di fronte avevano una formazione coriacea che ha lottato dal primo all’ultimo minuto ed è pure riuscita a siglare una meta di forza al centro dei pali. Il risultato non tragga in inganno, è stata una partita vera, con una squadra che attaccava e l’altra che si difendeva con i denti. Solo nel finale il punteggio ha assunto proporzioni enormi, sia per la stanchezza sia per alcuni acciacchi che hanno colpito gli ospiti.

PROPAGANDA

Si è disputata domenica a Sondalo la settima edizione del “Trofeo Artigiana Costruzioni”. Per i ragazzi del Sondalo e del VR2000 si è trattato di una prima assoluta sul campo di casa, dato che le precedenti edizioni si sono svolte tutte sui campi di Bianzone e Stazzona. Alla manifestazione erano presenti 8 società: Sondalo, VR2000, Sondrio, Delebio, Lecco, Como, Velate e Union Milano, per un totale di 200 ragazzi dai 6 ai 12 anni che hanno dato vita a gare entusiasmanti. Ottimo il comportamento delle compagini valtellinesi che sono riuscite a centrare due vittorie (Sondalo Under 7 e Under 9), tre secondi posti (VR2000 Under 13, Sondalo Under 11e Caspedil Delebio Under 9), e tre terzi posti (Sondrio Under 13, Caspedil Delebio Under 11 e VR2000 Under 7). 

Under 7: Sondalo – VR2000 5-2, Velate – Caspedil Delebio 9-2, Sondalo – Velate 5-5, VR2000 – Caspedil Delebio 4-0, Sondalo – Caspedil Delebio 4-2, VR2000 – Velate 5-5 Classifica: 1° Sondalo, 2° Velate, 3° VR2000, 4° Caspedil Delebio

Formazione: Andrea Biffi, Marta Biffi, Marco Bonisolo, Davide Comensoli, Ivan Crapella, Gabriele Gammino, Gaia Gammino, Alessio Lucchini, Gabriele Moderana, Kevin Paganini, Nicola Pozzi. Allenatore: Aldo Simonelli

Under 9: Sondalo – Lecco/Como 4-0, Sondalo – Caspedil Delebio 6-0, Velate – Lecco/Como 1-4, Caspedil Delebio – Lecco/Como 3-2, Sondalo – Velate 12-0, Velate – Caspedil Delebio 1-4 Classifica: 1° Sondalo, 2° Caspedil Delebio, 3° Lecco/Como, 4° Velate

Formazione: Severino Borsi, Michele Carnevali, Fabio Cimetti, Andrea Codazzi, Marco Partesana, Diego Patelli, Andrea Sozzani, Stefano Stella, Moreno Tognoli. Allenatore: Carlo Prevostini

Under 11: Sondalo – Lecco 4-1, Velate/Como – Caspedil Delebio 0-4, Sondalo – Union Milano 0-6, Velate/Como – Lecco 2-4, Union Milano – Caspedil Delebio 4-1, Sondalo – Velate/Como 4-0, Union Milano – Lecco 5-1, Caspedil Delebio – Sondalo 1-1, Union Milano – Velate/Como 6-0, Caspedil Delebio – Lecco 2-2 Classifica: 1° Union Milano, 2° Sondalo, 3° Caspedil Delebio, 4° Lecco, .5° Velate/Como

Formazione: Michele Canclini, Emanuele Casula, Cristiano Gilardi, Maria Gobbi Frattini, Maicol Miolini, Alex Modolo, Corrado Pansoni, Emanuele Pedranzini, Nathalie Piuselli, Rachele Prevostini, Mattia Sala Veni, Yamila Simonelli. Allenatore: Gianfranco Scarì 

Under 13: VR2000 – Lecco/Como 7-0, Velate – Sondrio 3-7, VR2000 – Union Milano 1-5, Velate – Lecco/Como 0-8, Union Milano – Sondrio 2-0, VR2000 – Velate 6-0, Union Milano – Lecco/Como 3-1, Sondrio – VR2000 2-5, Union Milano – Velate 5-0, Sondrio – Lecco/Como 1-1 Classifica: 1° Union Milano, 2° VR2000, 3° Sondrio e Lecco/Como, 5° Velate

Formazione: Fabio Baldaccini, Mattia Capetti, Mattia Colombini, Luca Cossi, Ivan Del Fatti, Ermanno Greco, Raffaele Greco, Luca Guglielmin, Timothy Lucchini, Valentino Moderana, Kevin Modolo, Gianmaria Parolo, Andrea Rossi, Claudio Scarì, Nicola Togni. Allenatore: Marco Baldaccini.

1 novembre 2006

UNDER 17

ROVATO - VR2000 81-12 (p.t. 38-12)

VR2000: Rodigari (30’ Della Valle), David Armanasco, Manca, Gobbi Frattini, Simonelli, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Di Corleto, Sinclair, Manzolini, Gianni Pedranzini, Davide Armanasco, Conforti, Bettini, Dal Pozzo. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: Rovato: 13 m. e 8 tr., VR2000: m. Manzolini, m. Gianni Pedranzini tr. Rodigari.

Note: Per i diciassettenni del VR2000 le streghe di Halloween hanno continuato ad imperversare anche il giorno dopo, perché quella vissuta sul campo del Rovato è stata una autentica giornata da incubo. E dire che i valtellinesi avevano iniziato alla grande ribattendo colpo su colpo ai padroni di casa, tanto che dopo 10 minuti si trovavano in vantaggio per 12-10. Ma era solo un fuoco di paglia, piano piano la squadra si è squagliata e sul campo si vedevano solamente le folate dei bresciani che a volte sembravano addirittura in soprannumero tanto erano abili a creare situazioni di superiorità. Ne è venuta fuori una batosta che i ragazzi di Parigi e Sinclair non scorderanno tanto facilmente. Questo successo permette al Rovato di accedere al girone elite dove lotterà per la conquista del Trofeo delle Alpi, mentre i valtellinesi approderanno ai gironi di consolazione che mettono in palio la Coppa Lombardia.

5 novembre 2006

UNDER 17

OSPITALETTO - VR2000 22-34 (p.t. 5-17)

VR2000: Rodigari, Balgera, Manca, Gobbi Frattini, David Armanasco, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Di Corleto, Sinclair, Manzolini, Simonelli, Davide Armanasco, Conforti, Della Valle, Bettegacci. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 4’ m. E. Pedranzini, 10’ m. Balgera tr. Rodigari, 12’ m. Rodigari, 30’ m. Ospitaletto, 39’ m. tr. Ospitaletto, 52’ m. Rodigari, 57’ m. David Armanasco tr. Rodigari, 60’ m. Manca, 67’ e 70’ m. Ospitaletto.

Note: Ultimo impegno nel girone di barrage per i diciassettenni del VR2000. Con il Rovato matematicamente primo e irraggiungibile, la formazione valtellinese è scesa in campo a Ospitaletto per onorare il secondo posto nel girone e lo ha fatto cogliendo un successo pieno per 34-22. Gli ospiti partivano subito forte e al 12’ si trovavano già in vantaggio 17-0 grazie a tre mete e una trasformazione messe a segno. Dopo questo inizio arrembante il quindici di Parigi e Sinclair subiva la reazione dell’Ospitaletto che però fruttava una sola meta sul finire del tempo. Nella ripresa andava a segno subito l’Ospitaletto, riaprendo la gara, ma i valtellinesi non mollavano e a metà della seconda frazione calavano un’altro tris di mete in successione che chiudevano definitivamente l’incontro. Solo nel finale, complice la stanchezza per le due trasferte in terra bresciana in cinque giorni, l’Ospitaletto riusciva a rendere meno pesante il passivo siglando due mete e ottenendo il punto di bonus. Finita la prima parte della stagione si attende la formulazione dei gironi di consolazione che verranno stilati tenendo conto del criterio della vicinorietà, quindi alle porte si profila il derby con il Sondrio.

12 novembre 2006

SERIE C

ARTIGIANA COSTRUZIONI – VARESE 55-0 (p.t. 31-0)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Ghilotti, Cecini (60’ Sala Mariet), Della Bosca, Sassella, Gianoli (62’ Arrigoni), Grassi, Balgera, Igor Muscetti, Venturini, Cossi, Belmonte, Lucini, Strambini (45’ Ivano Muscetti), Giacomelli (62’ Dal Pozzo), Pini (45’ Cusini). Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 2 m. Lucini e Grassi, 1 m. Balgera, Igor Muscetti, Cecini, Sassella. 5 tr. e 1 c.p. Sassella, 1 tr. Cusini

Note: L’unica insidia di questa partita poteva essere rappresentata dal fatto che, essendo ferma la serie B, il Varese schierasse a Sondalo alcuni elementi della prima squadra, perciò l’allenatore Tonola aveva esortato i suoi a prendere in considerazione questa ipotesi, chiedendo loro di esprimersi al massimo del loro potenziale fin dalle prime battute. Così è stato ed i ragazzi dell’Artigiana Costruzioni hanno archiviato in breve tempo la pratica vittoria + bonus mettendo a segno cinque mete nel primo tempo. Il Varese, che ha schierato tutti giocatori della seconda squadra senza avvalersi dell’apporto dei giocatori di serie B, si è mostrato squadra non irresistibile e per la squadra valtellinese il match è stato tutto in discesa, anche se gli ospiti non hanno mai mollato ed hanno fatto di tutto per riuscire a siglare almeno la meta della bandiera. I padroni di casa dall’altra parte hanno approfittato delle poche difficoltà che presentava la partita per perfezionare schemi di gioco e affiatamento, riuscendo a siglare otto mete con sei giocatori diversi. In questo show della meta una nota particolare la meritano le due messe a segno da Teo Lucini, eletto alla fine “Man of the Match” per le sue realizzazioni. Approfittando della sconfitta del Rho i valtellinesi si portano al secondo posto in classifica ad un solo punto dalla capolista.  Domenica prossima altro turno di riposo.

19 novembre 2006

UNDER 17

BURRO VIRGILIO – AMATORI MILANO 69-12 (p.t. 38-7)

BURRO VIRGILIO: Rodigari, Balgera, Manca, Gobbi Frattini, David Armanasco, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Della Valle, Sinclair, Manzolini, Gianni Pedranzini, Simonelli, Conforto, Bettini, Dal Pozzo. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 5 m. Gianni Pedranzini, 2 m. Rodigari, Gobbi Frattini, David Armanasco, 7 tr. Rodigari

Note: Prima giornata della seconda fase del campionato Under 17. La formazione Valtellinese si trovava di fronte la blasonata Amatori Milano cha alla fine è stata travolta con un pesante 69-12. L’avversario non era dei più facili, ma il quindici di Parigi e Sinclair ha sfoderato una prestazione maiuscola non lasciando scampo agli ospiti. Mattatore di giornata è stato Gianni Pedranzini che ha fatto letteralmente impazzire i difensori avversari con lunghe volate concluse per ben cinque volte al centro dei pali. Una partenza col botto che pone la formazione del Burro Virgilio tra le favorite del girone valido per l’assegnazione della Coppa Lombardia. La gara non ha avuto storia ed il quindici locale ha premuto sull’acceleratore già dai primi istanti di gara. Dopo 10 minuti il punteggio già raccontava di un eloquente 19-0. Dopo una marcatura ospite era ancora la formazione di casa ad andare in meta altre tre volte, concludendo la prima frazione di gioco sul 38-7. Nella ripresa la musica non cambiava ed il Burro Virgilio metteva a segno altre cinque mete contro una sola degli avversari.

UNDER 15

BURRO VIRGILIO – PARABIAGO 78-0 (p.t. 52-0)

BURRO VIRGILIO: Greco, Pedranzini, De Maron (20’ Caspani), Cataldo, Cossi, Rastelli, Castaldelli, Pruneri, Dal Pozzo, Pini, Besseghini, Cabassi, Attilio Giumelli, Armanasco, Riccardo Giumelli. Allenatori: Pozzi e Simonelli

Marcatori: 2 m. Pruneri, Armanasco, Pini, Rastelli, 1 m. Besseghini, Cataldo, Dal Pozzo, De Maron, 7 tr. Cataldo, 2 tr. Pedranzini.

Note: Positivo esordio della formazione Under 15 che si è sbarazzata con facilità del Parabiago, avversario ostico che nel passato aveva dato molti dispiaceri alle formazioni giovanili del VR2000. Gli ospiti questa volta non sono parsi irresistibili e si sono presentati a Sondalo con solo 12 elementi. Questo ha facilitato il compito dei padroni di casa che alla fine hanno collezionato ben dodici mete a zero. Il Burro Virgilio dal canto suo presentava in campo ben dieci esordienti e le incognite erano tante perché i valtellinesi avevano alle spalle solo una gara amichevole disputata con il Sondrio. L’inconsistenza degli avversari ha agevolato tutto ed ha permesso ai giocatori di prendere confidenza con la categoria dissipando i tanti timori della vigilia. “Adesso che il ghiaccio è rotto non resta che guardare avanti e fare crescere questo gruppo che ha un potenziale di tutto rispetto” ha affermato l’allenatore Davide Pozzi, soddisfatto per la bella prova dei suoi.

PROPAGANDA

Penultima uscita, prima della pausa invernale, per il settore propaganda che si è recato in trasferta a Lecco per la disputa del Torneo di Lecco. Positivo il riscontro delle formazioni di Sondalo e VR2000 che hanno portato a casa 2 secondi posti (under 9 e 13) ed un quarto posto (Under 11).

Under 9: Sondalo – Amatori Milano 0-8, Sondalo - Lecco 3-1, Sondalo - Caspedil Delebio 13-0 Classifica: 1° Amatori Milano, 2° Sondalo, 3° Lecco, 4° Caspedil Delebio

Formazione: Andrea Biffi, Marta Biffi, Severino Borsi, Michele Carnevali, Fabio Cimetti, Andrea Codazzi, Davide Comensoli, Gabriele Moderana, Marco Partesana, Diego Patelli, Andrea Sozzani, Stefano Stella, Moreno Tognoli. Allenatori: Carlo Prevostini e Guido Dal Pozzo 

Under 11: Sondalo – Caspedil Delebio 0-2, Sondalo – Amatori Milano B 0-6, Sondalo – Amatori Milano A 0-5, Sondalo – Lecco 1-1 Classifica: 1° Amatori Milano, ... 4° Sondalo

Formazione: Michele Canclini, Emanuele Casula, Cristiano Gilardi, Maria Gobbi Frattini, Maicol Miolini, Alex Modolo, Corrado Pansoni, Emanuele Pedranzini, Nathalie Piuselli, Rachele Prevostini, Mattia Sala Veni, Yamila Simonelli. Allenatore: Gianfranco Scarì 

Under 13: VR2000 – Sondrio 8-0, VR2000 – Amatori Milano 1-4, VR2000 – Lecco 5-0 Classifica: 1° Amatori Milano, 2° VR2000

Formazione: Fabio Baldaccini, Mattia Capetti, Mattia Colombini, Luca Cossi, Ivan Del Fatti, Ermanno Greco, Raffaele Greco, Luca Guglielmin, Timothy Lucchini, Valentino Moderana, Gianmaria Parolo, Andrea Rossi, Claudio Scarì, Nicola Togni. Allenatori: Marco Baldaccini e Ivano Muscetti.

GIOCHI STUDENTESCHI 

Si è svolta sabato 18 novembre 2006 sul campo di Sondalo la finale dei Giochi Studenteschi di rugby 2006-2007, riservati alle classi prime e seconde delle scuole superiori. Ai giochi, organizzati con il coordinamento del Valtellina Rugby 2000, hanno partecipato 5 formazioni: Liceo Scientifico "Leibniz" e Istituto Alberghiero “Dante Zappa” di Bormio, C.F.P. Vallesana di Sondalo, I.P.I.A. "Pinchetti" e Liceo "Pinchetti" di Tirano. Il trofeo se lo sono aggiudicati i ragazzi dell'I.P.I.A. Pinchetti di Tirano, forti della presenza in formazione di alcuni giovani che militano nelle formazioni del Valtellina Rugby 2000, dopo una accesa finale con i bormini del Liceo Leibniz che hanno impegnato severamente i più "esperti" tiranesi. Nelle precedenti settimane si erano svolti a Bormio e Tirano gli incontri di qualificazione che avevano visto scendere in campo gli allievi dei vari istituti al termine dei corsi di preparazione tenuti dai tecnici del Valtellina Rugby 2000. Nonostante la poca dimestichezza con la palla ovale tutte le gare hanno messo in mostra le capacità dei ragazzi che si sono divertiti a provare uno sport per la maggior parte di loro sconosciuto. 

Qualificazioni: Istituto Alberghiero “Zappa” Bormio - Liceo “Leibniz” Bormio 15-30  I.P.I.A. "Pinchetti" Tirano - Liceo "Pinchetti" Tirano 30-15  Istituto Alberghiero “Zappa” Bormio - C.F.P Vallesana Sondalo 5-15 

Finale: I.P.I.A. "Pinchetti" Tirano - Liceo “Leibniz” Bormio 15-10

Marcatori: 25' e 30 m. Luca Greco (T), 45' m. Yuniesky Simonelli (T), 52' e 58' m. Niccolò Martinelli (B) 

I.P.I.A. "Pinchetti" Tirano: Stefano Bonetti, Rudy Cusini, Manuel Demonti, Jacopo Martinelli, Paolo Cesare Gabrieli, Simone Pola, Martino Cossi, Manuel Giacomelli, Michael Marantelli Colombin, Marco Romani, Matteo Monti, Luca Greco, Andrea Della Valle, Diego Bettini, Mattia Lazzeri, Michele Ippolitro, Davide Armanasco, Yuniesky Simonelli, Michael Di Corleto, Luca Corradini.

Liceo “Leibniz” Bormio: Michele Codazzi, Daniele Colturi, Kevin Rovati, Niccolò Martinelli, Daide Schivalocchi, Matteo Luca Giacomella, Marco Martinelli, Luca Berbenni, Francesco Besseghini, Alessandro Bonseri, Umberto Gasperi, Luca Demonti, Michele Praolini, Gianluca Seveso, Matteo Castellazzi, Stefano Garzetti, Diego Pedrini, Denis Morcelli, Damiano Togni, Alessandro Pedranzini, Massimo Antonioli.

26 novembre 2006

SERIE C

TRADATE – ARTIGIANA COSTRUZIONI 31-19 (p.t. 10-5)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Ghilotti (75’ Cossi Mattia), Cecini (45’ Arrigoni), Della Bosca, Sassella, Greco (50’ Sala Mariet), Grassi, Balgera, Igor Muscetti, Venturini, Dal Pozzo, Belmonte, Lucini, Strambini (15’ Giacomelli), Ivano Muscetti, Pini. Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 12’ m. tr. Tradate, 15’ m. Venturini, 27’ e 54’ c.p. Tradate, 60’ m. Della Bosca tr. Sassella, 71’ e 73’ m. tr. Tradate, 75’ m. Dal Pozzo tr. Sassella, 75’ e 79’ c.p. Tradate.

Arbitro: Picciariello di Milano

Note: Il Tradate si conferma bestia nera della formazione valtellinese che ogni volta che va a fagli visita torna a casa con le pive nel sacco. Guardando la classifica, quella di domenica sembrava una partita facile, invece i padroni di casa hanno sfoderato una prestazione maiuscola, grazie anche all’innesto di alcuni giovani che rientravano in squadra dopo lungo tempo. Più dinamici e sempre primi sui punti di incontro, i varesini hanno messo in crisi gli uomini di Tonola obbligandoli ad un gioco sporco che ha generato molti falli. Alla fine sono proprio i quattro piazzati concessi agli avversari a fare la differenza, visto che le mete sono state tre per parte. Nel primo tempo la partita è abbastanza equilibrata ed alla meta dei locali risponde Leo Venturini, l’equilibrio viene rotto dal primo calcio piazzato messo a segno dal Tradate. Nella ripresa è ancora il Tradate ad allungare con un altro piazzato. Risponde Della Bosca con una meta su azione individuale. Poi i valtellinesi perdono Venturini, espulso con un cartellino rosso, unitamente a due avversari, e gli uomini di Tonola si disuniscono praticando un gioco arruffone. Ne approfitta il Tradate per piazzare un uno-due a dieci minuti dalla fine che stende definitivamente l’Artigiana Costruzioni. A nulla vale la meta siglata da Dal Pozzo, se non a dare l’illusione di racimolare almeno un punto di bonus, ma il Tradate non lascia perdere nulla e nei minuti finali legittima il successo con altri due piazzati.

UNDER 17

PARABIAGO - BURRO VIRGILIO 10-34 (p.t. 3-17)

BURRO VIRGILIO: Rodigari, Balgera, Simonelli, Gobbi Frattini, David Armanasco, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Della Valle, Sinclair, Di Corleto, Manzolini, Gianni Pedranzini, Conforto (55’ Bettegacci), Bettini, Dal Pozzo. Allenatore: Parigi

Marcatori: 3’ c.p. Parabiago, 19’ m. Rodigari, 25’ m. Simonelli, 35’ m. Gobbi Frattini tr. Rodigari, 41’ m. Rodigari, 54’ m. tr. Parabiago, 60’ m. Armanasco, 63’ m. Armanasco tr. Rodigari.

Note: Brillante vittoria esterna per i diciassettenni valtellinesi che hanno espugnato il campo di Parabiago mettendo a segno sei mete. La gara iniziava male per i ragazzi di Parigi, subito sotto per un cacio piazzato del Parabiago. Ci è voluto un buon quarto d’ora per registrare le valvole e far carburare il motore, poi il quindici del Burro Virgilio ha sfoderato una serie di azioni alla mano che hanno mandato in meta Rodigari, Simonelli e Gobbi Frattini. La ripresa presenta lo stesso copione del primo tempo: marcatura degli ospiti alla quale replicano i locali, poi show dei trequarti ospiti che, con giocate spettacolari, siglano altre due mete con l’ala David Armanasco. Soddisfatto l’allenatore Parigi a fine incontro: “Finalmente i ragazzi hanno messo in mostra le loro capacità di gioco corale. Sono azioni che proviamo continuamente in allenamento, ma che in partita non riescono quasi mai per l’eccessivo individualismo di alcuni elementi. Oggi invece abbiamo fatto girare la palla come si deve dando vita a manovre ariose, non a caso tutte le marcature sono state messe a segno dai trequarti.”

UNDER 15

CESANO BOSCONE - BURRO VIRGILIO 10-17 (p.t. 0-5)

BURRO VIRGILIO: Greco, Bruni, Pedranzini,Cataldo, Cossi, Rastelli, Castaldelli, Moretti, Dal Pozzo, Armanasco, Besseghini, Cabassi, Attilio Giumelli, Demonti, Riccardo Giumelli. Allenatori: Pozzi e Simonelli

Marcatori: 2’ m. Armanasco, 35’ m. Cesano, 50’ m. Armanasco, 51’ m. Cesano, 58’ m. Cossi tr. Cataldo.

Note: Continua il buon momento dell’Under 15 del Burro Virgilio che, dopo il sonante successo casalingo di domenica scorsa, ha ottenuto un’altra vittoria in casa del Cesano Boscone. E’ stata una partita strana con i valtellinesi in meta al primo affondo. Sembrava l’inizio di un’altra abbuffata, invece i padroni di casa erano abili a non disunirsi ed a respingere tutti gli assalti degli ospiti, rendendosi a loro volta pericolosi con improvvise folate fermate a stento dalla difesa valtellinese. Chiuso il primo tempo sullo 0-5, il Burro Virgilio subiva la meta del pareggio ad inizio ripresa e soffriva la pressione del Cesano per buona parte della ripresa. La difesa però era attenta e ribatteva colpo su colpo. Su un ribaltamento di fronte era ancora Armanasco a sfruttare la sua prestanza fisica per andare in meta di forza riportando i valtellinesi in vantaggio. Il palo colpito da Cataldo nel tentativo di trasformazione era però foriero di cattivi presagi. Ed infatti, sul calcio di rinvio dopo la meta subita, il Cesano costruiva l’azione che gli permetteva di andare a siglare al centro dei pali. Dieci pari con la possibilità per il Cesano di una facile trasformazione centrale per portarsi sul 12-10. Invece il calciatore locale sbagliava incredibilmente e la partita sembrava incanalarsi verso un inusuale pareggio. Ci pensava “Cucciolo” Andrea Cossi, uno scricciolo di 40 chili, a raddrizzare definitivamente la partita ad un minuto dalla fine, raccogliendo un disimpegno errato dei padroni di casa ed involandosi all’ala evitando due placcaggi di avversari grossi il doppio di lui. Il primo a non crederci era lui stesso rimanendo inebetito sul punto dove aveva siglato la meta fino a che i compagni non l’hanno travolto con un caloroso abbraccio. La trasformazione di Cataldo completava l’opera e così i valtellinesi coglievano il secondo successo in due gare.

3 dicembre 2006

SERIE C

ARTIGIANA COSTRUZIONI – GRANDE MILANO 28-13 (p.t. 20-3)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Ghilotti, Cecini, Della Bosca, Sassella, Mattia Cossi, Grassi, Balgera, Igor Muscetti, Pini, Dal Pozzo, Belmonte, Lucini, Giacomelli, Strambini, Cusini (16 Greco, 17 Sala Mariet, 18 Arrigoni, 19 Roberto Cossi) Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 12’ c.p. Grande Milano, 20’ m. Della Bosca tr. Sassella, 29’ e 37’ c.p. Sassella, 39’ m. Sassella tr. Sassella, 41’ c.p. Sassella, 63’ m. Della Bosca, 68’ e 80’ m. Grande Milano

Arbitro: Nugnes di Brescia

Note: Bella vittoria per l’Artigiana Costruzioni che cancella così la battuta d’arresto di domenica scorsa. Sarebbe stata una domenica perfetta se i valtellinesi non avessero mancato, in più di una occasione, la segnatura della quarta meta che avrebbe dato il punto di bonus. Si è giocato sotto una leggera pioggia che ha allentato il campo, rendendolo morbido ma scivoloso. Dopo il vantaggio iniziale del Grande Milano, il quindici di Tonola ha preso il sopravvento dominando sia territorialmente che come possesso palla, riuscendo a siglare due mete, entrambe trasformate e due calci piazzati, messi a segno da un ispirato Sassella. Nella ripresa è ancora la formazione locale a dirigere il gioco, attestandosi nella metà campo avversaria ed incrementando il punteggio con un altro calcio piazzato di Sassella e la seconda meta di Della Bosca. Messo al sicuro il risultato non restava che andare alla ricerca della quarta meta, ma le idee cominciavano ad annebbiarsi e la fatica a farsi sentire. Neanche i cambi effettuati a metà ripresa hanno sortito effetti, anzi è stata la squadra ospite che negli ultimi dieci minuti ha ingranato la quinte riuscendo a mettere a segno due mete. “Speriamo che il punticino di bonus perso domenica scorsa nel finale a Tradate e quello mancato oggi, alla fine del campionato, non pesino sull’economia della classifica finale” - ha dichiarato a fine gara il presidente Fulvio Paganoni – “Comunque, anche se la squadra non presenta la brillantezza e l’autorità mostrata fino a tre settimane fa, sono soddisfatto del rendimento offerto e credo che lotteremo fino alla fine per le posizioni di alta classifica”. Intanto c’è da annotare che è saltato il big match con la capoclassifica in programma proprio domenica prossima sul campo di Velate. La gara è stata rinviata dal Comitato Regionale a data da destinarsi, su richiesta del Velate.

UNDER 17

BURRO VIRGILIO –CREDITO VALTELLINESE SONDRIO 55-0 (p.t. 29-0)

BURRO VIRGILIO: Gobbi Frattini, David Armanasco, Balgera, Manca, Simonelli, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Della Valle, Sinclair, Manzolini, Di Corleto, Gianni Pedranzini, Conforto, Bettini, Dal Pozzo (16 Rodigari, 17 Bettegacci). Allenatore: Parigi

Marcatori: 3 m. Gianni Pedranzini, 2 m. Gobbi Frattini, 1 m. David Armanasco, Balgera, Enrico Pedranzini, 1 c.p. e 2 tr. Gianni Pedranzini, 4 tr. Rodigari.

Note: Continua al ritmo di un rullo compressore la marcia del Burro Virgilio nel torneo riservato agli Under 17. Questa volta a pagare dazio sono stati i “cugini” del Credito Valtellinese Sondrio che nulla hanno potuto contro lo strapotere della formazione allenata da Parigi. Nella brumosa mattinata (si è giocato alle 11.00) la tensione per il derby era palpabile e a renderla ancor più tesa sono state alcune prese di posizione degli ospiti che avevano da ridire sulle condizioni del campo (giudicato più che idoneo dall’arbitro, tant’è che nella stessa giornata si sono disputate tre partite), si sono lamentati della mancata accettazione dell’inversione di campo per giocare sul terreno di Sondrio ed infine hanno declinato l’invito per il “terzo tempo”. Con queste premesse c’era da aspettarsi battaglia in campo, invece la gara è filata via sui binari della correttezza, ben giocata da entrambe le formazioni, con i padroni di casa abili a sfruttare la loro superiorità tecnica e fisica e gli ospiti decisi a non mollare fino all’ultimo minuto. Alla fine i sondalini hanno messo a segno otto mete non subendo neanche un punto ed hanno confermato la leadership del girone. Il campionato ora si ferma per la pausa invernale. Riprenderà nel febbraio del 2007.

UNDER 15

BURRO VIRGILIO – ASR MILANO 24-10 (p.t. 19-0)

BURRO VIRGILIO: Greco, Pedranzini, Cataldo, Cossi, Rastelli, Castaldelli, De Maron, Dal Pozzo, Pruneri, Armanasco, Besseghini, Cabassi, Attilio Giumelli, Demonti, Riccardo Giumelli (16 Pini). Allenatori: Pozzi e Simonelli

Marcatori: 12’ m. Pruneri tr. Cataldo, 15’ m. De Maron, 30’ m. Cossi tr. Cataldo, 40’ e 52’ m. ASR, 60’ m. Riccardo Giumelli

Note: Prosegue nel migliore dei modi anche il cammino dell’Under 15 che ha sconfitto in casa la seconda squadra dell’ASR Milano conseguendo la terza vittoria consecutiva. Solita partenza arrembante per il quindici locale che al 15’ si trova già in vantaggio per 12-0, frutto di due iniziative personali degli avanti. Sfruttando la superiorità in mischia il Burro Virgilio conquista una infinità di palloni, ma i meccanismi di gioco non sono ancora del tutto assimilati e l’azione corale mostra ancora parecchie lacune. La voglia di far bene e la determinazione però non mancano ed Andrea Cossi lo dimostra sul finire del primo tempo quando concede il bis della meta siglata domenica scorsa a Cesano. Si va al riposo su un tranquillizzante 19-0, ma la ripresa vede il ritorno dell’ASR che mette in difficoltà la difesa dei padroni di casa e si porta sul 19-10 con due mete. Con la squadra che sbanda, ci pensano i gemelli Attilio e Riccardo Giumelli a tenere in piedi la baracca, sobbarcandosi una enorme mole di lavoro e concedendosi addirittura il lusso di una meta, siglata proprio allo scadere da Riccardo, che porta in dote anche il punto di bonus. Il man of the match della settimana vede quindi una assegnazione “sui generis” ai due “gemelloni”, ai quali va riconosciuto il merito di saper pilotare la squadra soprattutto nei momenti di difficoltà. Il campionato si ferma per la pausa invernale. Riprenderà nel febbraio del 2007.

PROPAGANDA

Ultima uscita, prima della pausa invernale, per il settore propaganda che si è sobbarcato l’ennesima trasferta per partecipare al 23° Trofeo Union a Milano. Ottimi risultati per le formazioni valtellinesi sul podio con tutte le sue formazioni. La vittoria è stata sfiorata dall’Under 9 che si è vista sfuggire il primato per l’antisportività del Velate che sul parziale di 11-1 per i valtellinesi ha ritirato la squadra dal campo impedendo al Sondalo di siglare le restanti due mete che gli avrebbero permesso di superare nella differenza mete i milanesi dell’ASR. L’Under 13 ha collezionato il quinto secondo posto consecutivo, mentre l’Under 11 ha conseguito un incoraggiante terzo posto.

Under 9: Sondalo – Union Milano 2-1, Sondalo – ASR Milano 3-3, Sondalo - Velate sospesa sull’11-1 Classifica: 1° ASR Milano, 2° Sondalo, 3° Union Milano, 4° Velate

Formazione: Andrea Biffi, Marta Biffi, Severino Borsi, Michele Carnevali, Fabio Cimetti, Andrea Codazzi, Davide Comensoli, Gabriele Moderana, Marco Partesana, Diego Patelli, Andrea Sozzani, Stefano Stella, Moreno Tognoli. Allenatore: Carlo Prevostini 

Under 11: Sondalo – Union Milano 2-4, Sondalo – ASR Milano 0-5, Sondalo – Velate 7-2 Classifica: 1° ASR Milano, 2° Union Milano, 3° Sondalo, 4° Velate

Formazione: Michele Canclini, Emanuele Casula, Cristiano Gilardi, Maria Gobbi Frattini, Maicol Miolini, Alex Modolo, Corrado Pansoni, Emanuele Pedranzini, Nathalie Piuselli, Rachele Prevostini, Mattia Sala Veni, Yamila Simonelli. Allenatore: Gianfranco Scarì 

Under 13: VR2000 – ASR Milano 2-2, VR2000 – Union Milano 1-4, VR2000 – Velate 7-0, VR2000 – Parabiago 8-0 Classifica: 1° Union Milano, 2° VR2000, 3° ASR Milano

Formazione: Fabio Baldaccini, Mattia Capetti, Mattia Colombini, Luca Cossi, Ivan Del Fatti, Ermanno Greco, Raffaele Greco, Luca Guglielmin, Timothy Lucchini, Valentino Moderana, Gianmaria Parolo, Andrea Rossi, Claudio Scarì, Nicola Togni. Allenatore: Marco Baldaccini

4 febbraio 2007

UNDER 17

CESANO BOSCONE - BURRO VIRGILIO 10-61 (p.t. 5-34)

BURRO VIRGILIO: Rodigari, Balgera, Gobbi Frattini, Manca, Simonelli, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Della Valle, Sinclair, Manzolini, Di Corleto, Bettegacci, Conforto, Bettini, Dal Pozzo. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 4 m. Simonelli, 2 m. Gobbi Frattini e Manzolini, 1 m. Dal Pozzo, Bettegacci, Di Corleto, 3 tr. Rodigari

Note: Ancora un brillante successo esterno per la compagine valtellinese cha ha messo sotto un troppo arrendevole Cesano Boscone, presentatosi in campo con soli 12 elementi. La facilità della gara ha permesso al quindici di Parigi e Sinclair di mettere a punto la preparazione e di riacquistare il ritmo partita, dopo due mesi di stop per la sosta invernale. Secondo i due coach però non tutto è filato liscio: “Manca ancora la coesione di squadra” dice Sinclair, “anche oggi non ho visto il gioco collettivo dove ognuno deve dare il meglio di se stesso al servizio della squadra. Ho rilevato che solo alcuni giocatori affrontano la gara con il massimo impegno, mentre gli altri, soprattutto quando la partita è facile, tendono a tirare i remi in barca limitandosi a registrare il gettone di presenza. Nei prossimi giorni lavoreremo su questo aspetto per rendere ancora più competitiva la squadra”. Tornando alla gara, c’è da dire che è filata via liscia e i ragazzi del Burro Virgilio sono stati abili a sfruttare la superiorità numerica, presentandosi ogni volta in prossimità della meta con l’uomo in più. Del gioco al largo ne hanno beneficiato Simonelli autore di 4 mete e Gobbi Frattini autore di 2 mete, entrambi chiamati a far parte delle selezioni regionali (Simonelli) e nazionali (Gobbi Frattini) domenica prossima, quando il campionato sarà fermo. Le altre mete portano la firma di Dal Pozzo, Bettegacci, Manzolini, e Di Corleto, “faticatori” della mischia, che si sono fatti trovare pronti ogniqualvolta si è presentata l’occasione. Domenica turno di riposo per fare posto alle selezioni, poi il 18 febbraio il match-clou con il Chicken Cus Milano: in palio la leadership del girone.

11 febbraio 2007

SERIE C

RHO - ARTIGIANA COSTRUZIONI 32-14 (p.t. 11-3)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Sassella, Arrigoni (50’ Gianoli), Ghilotti, Grassi, Della Bosca, Balgera, Alfio Muscetti, Cossi, Igor Muscetti, Pini, Lucini, Belmonte, Cusini, Giacomelli (59’ Ivano Muscetti), Franzini. Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 20’ m. Rho, 22’ c.p. Sassella, 32’ c.p. Rho, 40’ c.p. Rho, 44’ c.p. Sassella, 47’ m. tr. Rho, 75’ m. Sassella, 77’ m. tr. Rho, 79’ c.p. Sassella, 80’ m. tr. Rho

Arbitro: Villani di Novara

Note: Non comincia bene il nuovo anno per la formazione dell’Artigiana Costruzioni nel torneo di Serie C. Impegnata sul campo del Rho la compagine valtellinese è riuscita a restare in partita fino al 75’ quando il punteggio era sul 18-11 per i padroni di casa, poi un crollo verticale ha permesso al Rho di segnare 2 mete ed incamerare il punto di bonus, lasciando l’amaro in bocca agli ospiti che erano scesi nel milanese decisi a vendicare la sconfitta casalinga subita all’andata. Detto questo c’è comunque da rilevare che non è stata una gara spettacolare perché da entrambe le parti si è giocato soprattutto con il pacchetto degli avanti, generando parecchie ammucchiate e conseguentemente parecchi falli. Sul campo di Rho, largo 70 metri, ci si aspettavano le giocate al largo per lanciare i veloci trequarti, invece questo non è avvenuto e alla lunga il logorante lavoro a cui è stata sottoposta la mischia ha costretto i valtellinesi a pagare dazio. C’è da aggiungere infine che la formazione di Tonola ha dovuto rinunciare all’ultimo momento ad una pedina fondamentale come Leo Venturini e questo ha contribuito alla controprestazione di tutta la squadra. Ora il vertice della classifica si allontana, ma l’Artigiana Costruzioni ha due partite da recuperare, di cui una con l’imbattuto Velate. Chiaro che da adesso in avanti se si vogliono ancora nutrire speranze di alta classifica non sono più permesse distrazioni.

18 febbraio 2007

UNDER 17

CHICKEN CUS MILANO - BURRO VIRGILIO 5-61 (p.t. 0-34)

BURRO VIRGILIO: Rodigari, David Armanasco, Balgera, Gobbi Frattini, Manca, Simonelli, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Gianni Pedranzini, Sinclair, Manzolini, Davide Armanasco, Di Corleto, Bettini, Dal Pozzo. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 2 m. Balgera, Gobbi Frattini, Manzolini, 1 m. Manca, G. Pedranzini, Rodigari, Sinclair, 3 tr. Rodigari, 1 tr. G. Pedranzini, 1 c.p. Rodigari.

Note: Quindici giorni fa, pur in presenza di un successo esterno per 61-10 con il Cesano Boscone, i due allenatori Parigi e Sinclair erano stati molto critici sulla prestazione della squadra. Domenica un altro successo di proporzioni simili (61-5) con l’imbattuto Chicken Cus Milano ha invece soddisfatto appieno le esigenze dei tecnici che hanno finalmente visto in campo una squadra ordinata, grintosa e spietata. “Una prestazione maiuscola – sottolinea Sinclair – giocata su ritmi elevatissimi che hanno subito stroncato le velleità del Chicken. Con il Cesano il fatto di giocare in superiorità numerica ha, forse, indotto la squadra ad accontentarsi del risultato positivo, mentre oggi, sollecitati da una formazione a ranghi completi, i valtellinesi hanno espresso tutte le loro potenzialità”. Il quindici del Burro Virgilio ha praticato un gioco di squadra a tratti entusiasmante, diventando subito padrone del campo e riuscendo a mandare in meta ben 7 giocatori diversi. Un’altra prova di forza che apre la strada al primo posto nella classifica nel girone. “Non hanno mai mollato, neppure quando il vantaggio era ormai consolidato, fedeli alla regola del rugby che vuole il massimo impegno fino alla fine proprio come forma di rispetto verso la squadra avversaria - dice Parigi – Ora ci aspetta un lungo periodo di un mese prima di affrontare l’Amatori Milano, ne approfitteremo per recuperare alcuni acciaccati e per favorire l’inserimento in squadra di alcuni elementi nuovi che si sono aggiunti a noi in questo ultimo periodo, in modo da poterci presentare in campo nei prossimi impegni con forze di rincalzo in panchina”.

25 febbraio 2007

SERIE C 

ARTIGIANA COSTRUZIONI – PARABIAGO 43-3 (p.t. 17-0)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Sassella, Ghilotti, Pini, Della Bosca, Gianoli, Balgera, Arrigoni, Igor Muscetti, Venturini, Della Cristina, Belmonte, Lucini, Franzini, Cusini, Ivano Muscetti (60’ Giacomelli) Allenatore: Giacomo Tonola

PARABIAGO: Berra, Mancin , Stoppa, Casello, Pasini, Genoni, Almasio, Spagnuolo, Molla, Oriani, Merzagora, Aguiari, Cassani, Etter, Maggiolini. Allenatore: Franco Procopio

Marcatori: 12’ c.p. Sassella, 26’ m. Lucini tr. Sassella, 32’ m. Della Bosca tr. Sassella, 42’ c.p. Parabiago, 59’ m. Sassella tr. Sassella, 60’ m. Della Bosca tr. Sassella, 70’ m. Ghilotti tr. Sassella, 78’ m. Giacomelli.

Arbitro: Morelli di Legnano

Note: Bella vittoria per i valtellinesi che, sul terreno di Sondalo, superano agevolmente il Parabiago. Dopo un primo tempo giocato al piccolo trotto, la formazione di Tonola ha sfoderato una ripresa dai ritmi più elevati e, con un gioco gradevole, ha arrotondato lo score finale fino al 43-3. Le premesse per il quindici di casa non erano incoraggianti perché Jack Tonola doveva registrare il forfait all’ultimo momento di ben cinque atleti fermati da infortuni ed influenza, così gli uomini a disposizione in panchina si sono ridotti ad uno solo e la formazione base ha subito alcuni cambiamenti. Tra le fila sondaline ha esordito Fausto Della Cristina, atleta proveniente da Sondrio, venuto in alta valle per provare un’esperienza meno impegnativa rispetto alla serie B. Come già detto il primo tempo non è stato granché perché i ritmi erano blandi e mancava il gioco corale. Infatti le due mete segnate nella prima frazione sono venute su due iniziative personali di Lucini e Della Bosca. Nella ripresa il gioco è nettamente migliorato e si sono viste aperture alla mano che hanno fruttato quattro marcature e molte altre occasioni. Ai sondalini è bastato premere sull’acceleratore per avere ragione di un avversario ormai alle corde dopo un’ora di gioco teso a contenere le avanzate di Venturini e compagni. Con sei mete all’attivo la formazione valtellinese incamera i cinque punti in classifica e mantiene inalterate le speranze per un buon finale di stagione, dove, oltre a due recuperi, sarà fondamentale il doppio scontro con il Velate.

4 marzo 2007

UNDER 15 

VELATE – BURRO VIRGILIO 27-60 (p.t. 5-31)

BURRO VIRGILIO: Greco, Cossi, Terzaghi, Cataldo, De Maron, Rastelli, Panizza, Besseghini, Pruneri, Armanasco, Cabassi, Bouraya, A. Giumelli, Demonti, R. Giumelli (16 Pedranzini, 17 Dal Pozzo, 18 Di Muzio, 19 Grosini). All. Davide Pozzi e Aldo Simonelli.

MARCATORI: 5 m. Terzaghi, 1 m. Cataldo, Armanasco, Pruneri, Pedranzini, Rastelli. 3 tr. Cataldo, 2 tr. Pruneri.

NOTE: Dopo tre mesi di sosta ritorna in campo la formazione Under 15 per la disputa del recupero della quarta giornata del girone di andata valevole per l’assegnazione della Coppa Lombardia. I valtellinesi hanno brillantemente superato in trasferta i milanesi del Velate con un eloquente 60-27. E’ stata una gara molto vivace con le due squadre ad affrontarsi a viso aperto mettendo in mostra da entrambe le parti alcune individualità di spicco. Il Burro Virgilio si presentava a questo appuntamento con alcune incognite: la lunga sosta, l’esordio di altri quattro giocatori reclutati durante l’inverno e non ultimo il caldo. Accanto alle incognite c’erano però anche le certezze: una panchina finalmente lunga e una presenza assidua agli allenamenti che ha permesso una preparazione proficua. La gara iniziava subito bene per la formazione ospite che nel giro di dieci minuti siglava due mete portandosi sullo 0-10. Replicava però il Velate che riduceva le distanze con un meta e riusciva poi a imbrigliare la manovra dei valtellinesi chiudendo ogni varco. Solo sul finale del tempo il Burro Virgilio riusciva a scardinare la difesa milanese con una azione di forza di Luca Armanasco e con due incursioni veloci dell’esordiente Andrea Terzaghi. Si andava al riposo con un tranquillizzante 5-31. Ad inizio ripresa la formazione valtellinese procedeva ad alcune sostituzioni, varando l’assetto della squadra, ne approfittava il Velate per mettere a segno tre mete e portarsi sul 22-31. Superato l’attimo di smarrimento il quindici di Pozzi e Simonelli riprendeva a macinare gioco e, nella restante frazione di gara, andava a segno per altre cinque volte contro una sola del Velate. La vittoria garantisce al Burro Virgilio il primo posto nel girone con 19 punti, contro gli 11 punti del Cesano Boscone al secondo posto. Positivo esordio nella formazione valtellinese di Andrea Terzaghi, autore di cinque mete, di Franco Panizza, Abdessamad Bouraya e Mattia Grosini.

10 marzo 2007

SERIE C 

ARTIGIANA COSTRUZIONI – ASR MILANO 46-10 (p.t. 13-10)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Sassella, Arrigoni, Della Bosca, Venturini, Gianoli, Balgera, Mattia Cossi, Roberto Cossi (65’ Grassi), Igor Muscetti, Alfio Muscetti, Belmonte, Pini, Ivano Muscetti, Cusini, Della Cristina. Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 3’ m. Milano, 8’ e 25’ c.p. Sassella, 30’ m. Milano, 38’, 44’ e 52’ m. Venturini tr. Sassella, 55’ m. Della Bosca tr. Sassella, 72’ m. Mattia Cossi tr. Sassella, 77’ m. Della Bosca.

Note: Anticipo serale per il recupero della gara Artigiana Costruzioni – ASR Milano, rinviata lo scorso 17 dicembre per campo ghiacciato. In una serata gelida, sferzata da un vento fastidioso, il quindici valtellinese ha superato con largo margine la compagine milanese, capace di resistere agli attacchi dei padroni di casa solo per un tempo. Alla fine della prima frazione di gioco, infatti, il punteggio vedeva i ragazzi di Tonola in vantaggio per 13-10 e la gara si presentava apertissima. L’Artigiana aveva iniziato la partita con il freno a mano tirato ed era subito andata sotto di una meta. Dopo essere passati in svantaggio i valtellinesi faticavano non poco per ribaltare le sorti dell’incontro, riuscendovi a metà tempo grazie a due piazzati di Sassella. L’ASR non demordeva e sfruttava una veloce azione dei trequarti per andare ancora in meta e riportarsi avanti nel punteggio. Solo grazie ad un guizzo di Venturini, proprio allo scadere, i padroni di casa riuscivano di nuovo ad agguantare il vantaggio. Nella ripresa però la musica cambiava, Venturini, nel giro di sei minuti, concludeva due azioni corali e siglava la sua personale tripletta, per la gioia dei suoi ex compagni del Sondrio saliti in alta valle a sostenerlo. Dopo questo uno-due i valtellinesi acceleravano ulteriormente il ritmo mentre i milanesi ormai sentivano già il profumo dei pizzoccheri previsti per il terzo tempo e si sedevano a tavola con largo anticipo. Ne approfittavano le veloci linee arretrate per siglare altre tre mete  con Della Bosca (2) e con il giovane Mattia Cossi fissando il punteggio finale sul 46-10, forse troppo severo per gli ospiti che hanno comunque disputato un’ottima gara, mettendo in mostra buone capacità tecniche.  Da segnalare infine che tra le fila milanesi ha giocato il sondalino Simone Magni che ha poi fatto gli onori di casa nel tradizionale terzo tempo.

SELEZIONI REGIONALI - I RAGAZZI VALTELLINESI PROTAGONISTI NELLA GIORNATA RISERVATA ALLE SELEZIONI REGIONALI 

Fermi i campionati giovanili è andata in scena a Parabiago l’Ultima giornata del Trofeo delle Regioni riservato alle categorie Under 15 e Under 16. Nelle due rappresentative lombarde erano presenti otto atleti valtellinesi (quatto del VR2000 e quattro del Rugby Sondrio).Nella categoria Under 15 che ha superato la Liguria con il punteggio di 58-7 sono scesi in campo Andrea Terzaghi (VR2000),  Michael Del Dosso, Tommaso Silvestri e Mattia Cenini (Rugby Sondrio). Per Terzaghi e Silvestri si è trattato del debutto assoluto nella selezione lombarda, a conferma che il rugby valtellinese continua a proporre atleti interessanti. Nella categoria Under 16, vittoriosa sulla Liguria per 73-12 sono invece scesi in campo Yuniesky Simonelli, Kalid Ait Aichte e Davide Armanasco (VR2000), Roberto Dal Toè (Rugby Sondrio). In questa partita i ragazzi valtellinesi sono stati protagonisti assoluti, mettendo a segno cinque delle nove mete totali realizzate dalla Selezione Lombarda. Davide Armanasco e Roberto Dal Toè hanno siglato una doppietta a testa, mentre la quinta meta è stata segnata da Kalid Ait Aichte. A Crema invece si è svolta la seconda giornata del Trofeo delle Province riservata alla categoria Under 14. Anche in questa categoria 6 gli atleti valtellinesi convocati: Samuele Besseghini e Denny Pruneri (VR2000), Vittorio Marazzi, Roberto Rizzi, Michele Ronconi e Alberto De Luca (Rugby Sondrio).

18 marzo 2007

SERIE C 

VELATE - ARTIGIANA COSTRUZIONI  31-7 (p.t. 19-0)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Sassella, Gianoli, Della Bosca, Venturini, Alfio Muscetti, Balgera, Mattia Cossi, Roberto Cossi, Igor Muscetti, Lucini, Belmonte, Giuseppe Pini, Ivano Muscetti, Cusini, Della Cristina (16 Grassi, 17 Greco, 18 Franzini, 19 Pietro Pini). Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: m. Venturini tr. Sassella

Note: Il Velate si conferma prima forza del girone disponendo agevolmente di un’Artigiana volenterosa ma tecnicamente inferiore al quindici meneghino. La capolista ha costruito la vittoria nel primo tempo pressando per tutti i 40 minuti la formazione ospite nella propria metà campo. Grazie ad una organizzazione di squadra ben collaudata e ad alcune individualità di spicco i padroni di casa hanno subito costretto il quindici di Tonola sulla difensiva. Il coach sondalino a termine gara ha tenuto a sottolineare che in alcuni frangenti la squadra non gli è dispiaciuta, nel gioco chiuso e nei raggruppamenti i sondalini si sono fatti valere. Le note dolenti invece arrivano dalla touche e dal sostegno troppo lento ad arrivare sui punti di incontro. Dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio per 0-19 i valtellinesi hanno iniziato la ripresa a spron battuto riuscendo a siglare una meta e a confezionare altre due occasioni malamente sprecate. Poteva essere l’occasione per riaprire la gara e spaventare il Velate, invece si è trattato di un fuoco di paglia, esaurito il quale, i milanesi hanno ripreso il controllo della gara fino al rotondo successo finale.  Con questa vittoria il Velate mette una seria ipoteca sul primo posto in classifica distanziando tutte le avversarie dall’alto di tredici successi consecutivi e nessuna sconfitta. Per l’Artigiana la consapevolezza di aver affrontato a viso aperto e senza timori una formazione di caratura superiore.     

UNDER 17

AMATORI MILANO - BURRO VIRGILIO 24-29 (p.t. 0-19)

BURRO VIRGILIO: Rodigari, David Armanasco, Balgera, Gobbi Frattini, Manca, Simonelli, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Sinclair, Bettegacci, Davide Armanasco, Di Corleto, Bettini, Dal Pozzo, Conforto (16 Ippolito). Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 5’ m. Balgera, 20’ m. Rodigari tr. Dal Pozzo, 24’ m. David Armanasco tr. Rodigari, 38’ m. tr. Amatori, 40’ m. Gobbi Frattini, 43’ e 56’ m. Amatori, 65’ m. tr. Amatori,  72’ m. Gobbi Frattini

Note: I diciassettenni del Burro Virgilio fanno passare un brutto quarto d’ora ai loro allenatori rischiando di buttare all’aria una vittoria ampiamente conseguita già a metà tempo. Chiuso il primo tempo in vantaggio per 19-0 grazie a tre mete e ad un gioco brillante ed incisivo, nella ripresa i ragazzi di Parigi e Sinclair hanno tirato i remi in barca con troppo anticipo, permettendo ai milanesi prima di accorciare le distanze e poi di riaprire la gara fino ad un clamoroso 24-24 a cinque minuti dalla fine. Un errore di presunzione che poteva costare caro perché i milanesi apparivano galvanizzati dal prodigioso recupero mentre i valtellinesi assistevano inebetiti alle folate dei padroni di casa. Solo un guizzo finale di Matia Gobbi Frattini, a tempo ormai scaduto,  ha permesso al Burro Virgilio di portare a casa l’ennesima vittoria e il punto di bonus, ma quanta sofferenza per una gara che era iniziata sotto i migliori auspici. A scusante dei valtellinesi le assenze per infortunio, maturate all’ultimo momento, di Manzolini e Gianni Pedranzini, due punti di forza insostituibili. Fra le note positive da registrare il felice esordio di Michele Ippolito, giunto a rinforzare un organico in apnea.  

UNDER 15

PARABIAGO – BURRO VIRGILIO  5-62 (p.t. 5-24)

BURRO VIRGILIO: Greco, Cossi, Terzaghi, Cataldo, De Maron, Rastelli, Castaldelli, Panizza, Pruneri, Dal Pozzo, Besseghini, Cabassi, A. Giumelli, Demonti, R. Giumelli (16 Pini, 17 Bianchessi, 18 Moscatello). All. Davide Pozzi e Aldo Simonelli.

Marcatori: 4 m. Terzaghi, 2 m. Rastelli e Besseghini, 1 m. Cabassi e De Maron, 6 tr. Cataldo

Note: Continua invece a macinare punti la formazione Under 15 che ha sotterrato il Parabiago sotto un pesante 62-5, frutto di 10 mete e 6 trasformazioni. Dopo il largo successo casalingo conseguito all’andata, i sondalini si aspettavano una gara facile e così è stato. Gli avversari inoltre si sono presentati all’appuntamento a ranghi ridotti agevolando ancor più  il compito degli ospiti. L’unica difficoltà per gli allenatori è stata quella di modificare l’assetto della squadra per adattarsi all’inferiorità numerica del Parabiago. Questa variazione ha causato qualche intoppo nel primo tempo, giocato un po’ sottotono, poi nella ripresa i giocatori sondalini hanno preso le misure agli avversari e li hanno infilati con incursioni rapide ed incisive. Questa vittoria consolida il primo posto nel girone, mantenendo inalterati i 9 punti di vantaggio sulla seconda classificata. Anche in questa formazione da registrare l’esordio di Jhoan Moscatello.   

PROPAGANDA

Prima uscita del 2007 per il settore propaganda che si è recato in trasferta a Brescia per la disputa del Torneo di Brescia. Un inizio col botto che ha visto l’Under 9 e l’Under 13 conquistare il primo posto assoluto e l’Under 11 piazzarsi sul gradino più basso del podio. Per le formazioni del VR2000 un ottimo banco di prova tenendo conto che l’Under 9 si presentava in formazione ampiamente rimaneggiata per l’assenza di molti ragazzi impegnati nei ritiri spirituali legati al catechismo, e l’Under 13 cominciava a soffrire il complesso del secondo posto dopo le cinque medaglie d’argento consecutive conquistate nella fase autunnale.  

Under 9: Sondalo – Caspedil Delebio 8-2, Sondalo - Brescia 5-1, Sondalo – Botticino 3-2 Classifica: 1° Sondalo

Formazione: Severino Borsi, Fabio Cimetti, Andrea Codazzi, Kevin Paganini, Moreno Tognoli. Allenatori: Carlo Prevostini e Guido Dal Pozzo 

Under 11: Sondalo – Caspedil Delebio 1-2, Sondalo – Brescia 4-0, Sondalo – Botticino 3-0, Sondalo – Iride Cologno 0-4 Classifica: 3° Sondalo

Formazione: Emanuele Casula, Michele Cossi, Maicol Miolini, Alex Modolo, Thomas Muscetti, Corrado Pansoni, Cristiano Gilardi, Paulo Rodriguez, Rachele Prevostini, Mattia Sala Veni, Yamila Simonelli. Allenatore: Gianfranco Scarì 

Under 13: VR2000 – Sondrio 2-0, VR2000 – Brescia A 3-0, VR2000 – Brescia B 5-0, VR2000 – Iride Cologno 6-2 Classifica: 1° VR2000

Formazione: Lorenzo Audisio, Matia Capetti, Luca Cossi, Ivan Del Fatti, Ermanno Greco, Raffaele Greco, Luca Guglielmin, Timothy Lucchini, Valentino Moderana, Gianmaria Parolo, Andrea Rossi, Claudio Scarì, Nicola Togni. Allenatori: Marco Baldaccini e Ivano Muscetti.

25 marzo 2007

SERIE C 

VARESE - ARTIGIANA COSTRUZIONI  5-34 (p.t. 5-7)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Sassella, Gianoli, Della Bosca, Cecini, Greco, Balgera, Mattia Cossi, Roberto Cossi, Alfio Muscetti, Grassi, Lucini, Giuseppe Pini, Ivano Muscetti, Cusini, Della Cristina. Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 4’ m. Della Bosca tr. Sassella, 36’ m. Varese, 44’ m. Sassella tr. Sassella, 50’ c.p. Sassella, 60’ m. Greco, 70’ m. R. Cossi tr. Sassella, 79’ m. R. Cossi

Note: I valtellinesi faticano più del previsto a superare un Varese non irresistibile. In formazione largamente rimaneggiata (mancavano all’appello della formazione tipo Venturini, Arrigoni, Igor Muscetti e Belmonte) il quindici di Tonola ci ha messo quaranta minuti prima di prendere le misure ai padroni di casa, chiudendo la prima frazione di gioco col vantaggio minimo di due punti ottenuti grazie ad una meta siglata in apertura di Sandro Della Bosca, bilanciata sul finire del tempo da una marcatura non trasformata del Varese. L’intervallo ha portato consiglio e la squadra ospite si è ripresentata in campo con altro piglio. Ha siglato subito una meta con Sassella che si è incaricato anche della trasformazione e poi ha allungato con un calcio piazzato sempre di Sassella. Realizzato il break, l’Artigiana Costruzioni ha quindi preso il comando delle operazioni, praticando un gioco semplice basato sul possesso palla e sull’avanzamento progressivo, annichilendo le residue speranze dei varesini. Sono arrivate così le mete di “Rocokoko” Greco, abile a sfruttare una indecisione avversaria e le due mete finali di “Boiler” Cossi ottenute con ficcanti manovre di sfondamento. Alla fine l’obiettivo, che era quello di portare a casa vittoria e punto di bonus, è stato raggiunto. “In queste condizioni non si poteva fare di più – ha commentato a fine gara il dirigente accompagnatore Marco Balgera – “i ragazzi, dopo un primo tempo sottotono, sono stati bravi a non farsi imbrigliare ulteriormente dalla difesa del Varese ed hanno saputo riportare sui giusti binari una gara in cui la differenza dei valori tecnici in campo era evidente. A differenza di altre gare (Rho e Tradate) dove non sono riusciti a venire a capo di formazioni non eccelse, oggi hanno saputo controllare la partita ed assestare il colpo del ko al momento giusto”.

UNDER 17

BURRO VIRGILIO – PARABIAGO  20-0 per rinuncia del Parabiago

Note: I diciassettenni del Burro Virgilio non sono neppure scesi in campo in quanto il Parabiago ha comunicato nelle giornata di sabato la rinuncia alla gara. Delusione tra le fila sondaline perché la gara serviva per mettere a punto la squadra in vista del derby i ritorno con il Sondrio e rabbia perché non è la prima volta che l’avversario di turno rinuncia a salire in alta valle, preferendo la perdita della gara e una multa che comunque è di gran lunga inferiore al costo della trasferta.

UNDER 15

BURRO VIRGILIO - CESANO BOSCONE  75-0 (p.t. 47-0)

BURRO VIRGILIO: Greco, Cossi (35’ Moscatello), Terzaghi, Cataldo, Ronchi (31’ Pedranzini), Rastelli (35’ Dal Pozzo), Panizza (31’ Castaldelli), Pruneri, Armanasco (35’ Pini), Besseghini, Cabassi (31’ De Maron), Bouraya, A. Giumelli, Demonti, R. Giumelli. All. Davide Pozzi e Aldo Simonelli.

Marcatori: 6 m. Terzaghi, 3 m. Besseghini, 1 m. Rastelli e Ronchi, 10 tr. Cataldo

Note: Altra cavalcata trionfale per l’Under 15 che, nell’anticipo serale di sabato, ha sommerso il Cesano Boscone sotto una valanga di 75 punti, mettendo a segno 11 mete. La squadra avversaria si presentava al completo e questo permetteva ai sondalini di potersi schierare con il migliore assetto. Memori delle faticata vittoria ottenuta all’andata, maturata solo all’ultimo minuto, i ragazzi di Pozzi e Simonelli sono scesi in campo concentrati e determinati, prendendo subito l’iniziativa e pressando gli avversari nella loro metà campo. La conquista del pallone da parte degli avanti ha permesso al centro Andrea Terzaghi di mettere a segno una micidiale tripletta nei primi otto minuti che ha fatto subito capire ai milanesi che non era serata. Galvanizzati da questo avvio al fulmicotone i quindicenni del Burro Virgilio hanno continuato a sciorinare giocate alla mano mandando in meta per due volte Samuele Besseghini, l’esordiente Daniele Ronchi e ancora un incontenibile Terzaghi. Nella ripresa i due allenatori mandavano in campo tutti gli uomini della panchina ma la musica non cambiava ed arrivavano altre quattro mete, due di Terzaghi e una a testa di Besseghini e Rastelli, che suggellavano un rotondo 75-0, impreziosito da 10 trasformazioni su 11 da parte di Roberto Cataldo.

1 aprile 2007

SERIE C 

ARTIGIANA COSTRUZIONI - TRADATE  31-48 (p.t. 5-29)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Sassella, Gianoli (65’ Grassi), Della Bosca, Cecini, Greco (35’ Ghilotti) Balgera, Mattia Cossi, Roberto Cossi, Igor Muscetti, Lucini, Giuseppe Pini, Belmonte, Ivano Muscetti, Cusini (45’ Alfio Muscetti), Della Cristina (45’ Venturini) n.e. Pietro Pini. Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 1’ m. Della Cristina, 8’ m. tr. Tradate, 11’ m. Tradate, 17’ m. tr. Tradate, 22’ m. tr. Tradate, 40’ c.p. Tradate, 48’ m. tr. Tradate, 55’ m. tr. Tradate, 59’ m. Roberto Cossi tr. Sassella,  67’ m. Roberto Cossi, 70’ m. Ghilotti tr. Sassella, 79’ m. Tradate, 40’ m. Giuseppe Pini tr. Sassella

Note: Il Tradate si conferma bestia nera della formazione valtellinese ed impartisce una severa lezione all’Artigiana Costruzioni sommergendola sotto una valanga di sette mete. Un “pesce d’aprile” inaspettato, anche perché la gara era iniziata subito bene per i padroni di casa subito in meta al 1’ con Della Cristina. Sembrava una gara in discesa, invece gli ospiti hanno illuminato la scena sondalina con delle giocate alla mano che fruttavano quattro mete in quattordici minuti. Rugby champagne direbbero i francesi, infatti tutte le segnature del Tradate arrivavano dai trequarti, abili a sfruttare la larghezza del terreno di gioco sondalino. L’Artigiana in questo frangente si limitava a guardare, subendo passivamente l’offensiva avversaria. L’unico settore dove c’era un equilibrio era la mischia, ma non era sufficiente per impensierire gli ospiti che sul finire del tempo arrotondavano il vantaggio con un calcio piazzato. Sotto 5-29, nella ripresa ci si aspettava la reazione dei padroni di casa, invece era ancora il Tradate a dirigere il gioco mettendo a segno altre due mete. Ottenuto un vantaggio consistente, i varesini rallentavano e permettevano agli avanti sondalini di andare a segno tre volte in undici minuti e di salvare almeno l’onore conquistando un punto di bonus per il numero di mete marcate. Nel finale di gara poi un altro botta e risposta fissava il punteggio sul definitivo 31-48 ampiamente meritato da parte degli ospiti. “Abbiamo confidato troppo sul gioco degli avanti, dimenticandoci di registrare la difesa sui trequarti – ha detto a fine gara il veterano Sergio Togni – così il Tradate si è trovato davanti estese praterie dove lanciare le proprie linee veloci”.

UNDER 17

BURRO VIRGILIO – LECCO  29-12

Note: Fermo il campionato, i diciassettenni sondalini ne hanno approfittato per affrontare in amichevole la formazione del Lecco che milita nel girone elite. 29-12 il risultato finale a favore del Burro Virgilio che ha confermato il proprio valore assoluto in campo lombardo.  

PROPAGANDA

Ennesimo appuntamento in trasferta per il settore propaganda del Valtellina Rugby 2000 che questa volta si è recato a Milano per la disputa del 24° Trofeo Union. 9 società partecipanti per un totale di 25 formazioni, dalla categoria Under 7 alla Under 13. Due podi ed un quarto posto hanno caratterizzato la domenica delle formazioni del Valtellina Rugby 2000. Il miglior risultato l’ha ottenuto l’Under 13 classificatasi al secondo posto superando per differenza mete i cugini del Sondrio. Nell’Under 11 la differenza mete premiava invece la Caspedil Delebio che riusciva a soffiare il terzo posto ai sondalini che hanno messo in mostra una scatenata Nathalie Piuselli, uscita tra gli applausi di tutto il pubblico per la sua prestazione. Nell’Under 9, infine, meritatissimo terzo posto per il Sondalo in un combattutissimo girone a sette squadre dove la formazione valtellinese è stata sconfitta solo da un Rho in stato di grazia. 

Under 9: Sondalo – Botticino 3-0, Sondalo – Union Milano 1-1, Sondalo – Rho 0-5, Sondalo – Fiumicello 3-3, Sondalo - Caspedil Delebio 3-0, Sondalo – Gossolengo 3-0 Classifica: 1° Rho, 2° Union Milano, 3°Sondalo

Formazione: Severino Borsi, Fabio Cimetti, Andrea Codazzi, Kevin Paganini, Marco Partesana, Stefano Stella, Michele Carnevali, Alessio Lucchini, Tommaso Penazzi, Diego Patelli. Allenatore: Aldo Simonelli 

Under 11: Sondalo – Botticino 1-0, Sondalo Union Milano 0-2, Sondalo – Rho 2-0, Sondalo – Fiumicello 0-1, Sondalo - Caspedil Delebio 2-2, Sondalo – Gossolengo 3-1 Classifica: 1° Fiumicello, 2° Union Milano, 3° Caspedil Delebio, 4° Sondalo

Formazione: Michele Cossi, Michele Canclini, Maicol Miolini, Alex Modolo, Thomas Muscetti, Corrado Pansoni, Maria Gobbi Frattini, Nathalie Piuselli,  Rachele Prevostini, Yamila Simonelli, Mattia Sala Veni,. Allenatore: Gianfranco Scarì 

Under 13: VR2000 – Sondrio 1-1, VR2000 – Union Milano 1-3, VR2000 – Fiumicello 3-0, VR2000 – Botticino 5-0 Classifica: 1° Union Milano, 2° VR2000, 3° Sondrio

Formazione: Lorenzo Audisio, Matia Capetti, Luca Cossi, Ivan Del Fatti, Ermanno Greco, Raffaele Greco, Mirko Russo, Simone Guerra, Timothy Lucchini, Valentino Moderana, Gianmaria Parolo, Andrea Rossi, Claudio Scarì, Nicola Togni. Allenatore: Marco Baldaccini.

15 aprile 2007

SERIE C 

GRANDE MILANO - ARTIGIANA COSTRUZIONI 7-47 (p.t. 7-14)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Grassi, Cecini, Della Bosca, Sassella, Greco (61’ Pietro Pini), Balgera, Giacomelli, Roberto Cossi, Igor Muscetti (61’ Dal Pozzo), Alfio Muscetti, Lucini, Belmonte, Ivano Muscetti, Della Cristina (48’ Cusini) Giuseppe Pini. Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 6’ m. Roberto Cossi tr. Sassella, 15’ m. Grande Milano, 26’ m. Della Bosca tr. Sassella, 45’ m. Della Cristina tr. Sassella, 50’ m. Della Bosca, 52’ m. Della Bosca tr. Sassella, 61’ m. Roberto Cossi tr. Sassella, 68’ m. Della Bosca tr. Sassella.

Note: Ultima trasferta stagionale per la formazione dell’Artigiana Costruzioni che rendeva visita al Grande Milano nel glorioso impianto del Giuriati. Dopo la scoppola rimediata domenica scorsa con il Tradate, i valtellinesi avevano il timore di essere arrivati all’epilogo del campionato con il serbatoio in riserva e quindi di andare incontro ad un’altra sconfitta. I ragazzi di Tonola però sul campo hanno dimostrato di avere ancora tante energie da spendere disputando una gara tutta d’attacco e risolvendo la partita nel secondo tempo. Gran caldo e una novità in campo arbitrale: a dirigere la partita era infatti la signorina Garrò, che ha avuto il compito facilitato dalla correttezza delle due contendenti. L’artigiana si portava subito in vantaggio con una percussione di Roberto Cossi trasformata da Sassella, ma i padroni di casa non ci stavano e replicavano dieci minuti dopo con una meta trasformata. Bisognava aspettare la seconda metà del primo tempo per vedere la seconda meta dei valtellinesi messa a segno da Sandro della Bosca. Poi la gara ha vissuto momenti di stanca, con le due formazioni abili a far ristagnare il gioco nel centro del campo, anche perché il caldo cominciava a farsi sentire. Nell’intervallo gli ospiti sono riusciti a rinfrescare corpo e idee e sono ritornati sul terreno di gioco decisi a conquistare tutta la posta in palio. Dapprima ci pensava Della Cristina, che esauriva le proprie energie prima di dare il cambio a Cusini, fiondandosi in meta al termine di una azione di sfondamento. Poi si scatenava Sandro Della Bosca che sfruttava le ampie praterie lasciate dagli avversari per colpire tre volte di fila, collezionando così un poker di tutto rispetto. Nel tabellino finale da segnare anche la seconda marcatura di Roberto Cossi per una vittoria 47-7 dedicata tutta a Leo Venturini e signora convolati a giuste nozze il sabato precedente.

UNDER 17 

CREDITO VALTELLINESE SONDRIO - BURRO VIRGILIO 0-40 (p.t. 0-12)

BURRO VIRGILIO: Rodigari, David Armanasco, Gobbi Frattini (5’ Dal Pozzo), Manca, Balgera, Enrico Pedranzini (62’ Nalini), Ait Aichte, Sinclair, Simonelli, Manzolini, Davide Armanasco (58’ Ippolito), Gianni Pedranzini, Di Corleto, Bettini, Conforto. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 7’ m. Manzolini, 32’ m. David Armanasco tr. Rodigari, 55’ m. Rodigari tr. Rodigari, 60’ m. Manzolini tr. Rodigari, 65’ e 70’ m. Rodigari tr. Rodigari.

Note: Partita combattuta e ben giocata da entrambe le squadre che hanno messo in campo la giusta determinazione, senza risparmiarsi. Per gli ospiti del Burro Virgilio la gara prendeva subito una brutta piega perché dopo neanche cinque minuti perdevano uno dei loro punti di forza, Matia Gobbi Frattini, costretto ad uscire per una frattura al braccio sinistro. Superato il momentaneo sgomento per quanto capitato al compagno e rimescolati i disegni di squadra, facendo entrare il pilone Dal Pozzo, i ragazzi di Parigi e Sinclair riuscivano a varcare la meta con Manzolini al 7’. La partita si manteneva però su binari di equilibrio, con il Burro Virgilio a cercare di impostare la manovra e con i padroni di casa abili a chiudere ogni corridoio per poi lanciarsi in insidiosi contropiede. Proprio su uno di questi attacchi, Simonelli fermava con un placcaggio in extremis l’attaccante del Sondrio lanciato in meta. Fischio dell’arbitro (forse l’unico in campo non all’altezza della situazione) che lasciava entrambe le fazioni scontente: cartellino giallo a Simonelli e calcio di punizione in favore del Sondrio. Delle due l’una: o era fallo da cartellino giallo ed allora andava accordata la meta tecnica a favore del Sondrio, o non era fallo e quindi non andava sanzionato il cartellino giallo. Di perle simili il direttore di gara ne collezionerà altre nel corso della partita, buon per lui che i giocatori in campo hanno saputo mantenere i nervi saldi e dare vita ad un incontro intenso ed altamente spettacolare. Il punteggio ha assunto dimensioni significative nella seconda metà della ripresa, quando i padroni di casa hanno cominciato la girandola delle sostituzioni e gli ospiti hanno dato fondo alle energie residue siglando quattro mete negli ultimi quindici minuti, di cui tre con uno scatenato Rodigari.

UNDER 15 

ASR MILANO - BURRO VIRGILIO 0-20 per rinuncia dell’ASR Milano

Note: Vittoria a tavolino per la formazione valtellinese che nella serata di venerdì ha ricevuto dal Comitato Regionale la comunicazione di rinuncia degli avversari per carenza di organico. La comunicazione ha ovviamente lasciato delusi i ragazzi, però ha almeno evitato un’inutile trasferta.

22 aprile 2007

MINIRUGBY - VIII Trofeo “Artigiana Costruzioni”

12 società partecipanti, 31 squadre, 60 partite, 364 mete messe a segno, questi sono i numeri del VIII Trofeo “Artigiana Costruzioni” di minirugby, andato in scena domenica a Sondalo. La giornata stupenda ha favorito lo spettacolo che si è svolto sui due campi sportivi di Sondalo: il nuovo centro sportivo ed il campo parrocchiale.Buono il comportamento delle compagini valtellinesi: il Sondalo ha conquistato il primo posto nell’Under 7, il secondo nell’Under 11 ed il terzo nell’Under 9. Il Caspedil Delebio ha ottenuto il secondo posto nell’Under 7 con una formazione mista Delebio/Lecco e il quarto posto nell’Under 11. Meno brave le formazioni Under 13 di VR2000 e Sondrio che sono incappate in una giornata no, ma non va dimenticato che al torneo erano presenti quasi tutte le migliori formazioni lombarde, infatti non sono bastati nemmeno i tempi supplementari per stabilire la vincitrice e così alla fine Fiumicello e ASR Milano si sono spartite ex aequo il primo posto. Imponente anche lo staff organizzativo che ha messo in campo più di cinquanta volontari per far vivere a ragazzi ed accompagnatori una giornata davvero speciale con grande rugby e mega pizzoccherata per tutti alla fine delle gare.

29 aprile 2007

SERIE C 

ARTIGIANA COSTRUZIONI – VELATE 17-5 (p.t. 10-0)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Greco (48’ Venturini), Cecini, Della Bosca, Sassella, Ghilotti (48’ Gianoli), Grassi, Pietro Pini, Igor Muscetti, Alfio Muscetti (48’ Mattia Cossi), Giuseppe Pini, Lucini (65’ Dal Pozzo)i, Belmonte, Roberto Cossi, Ivano Muscetti, Della Cristina (12’ Cusini). Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 4’ c.p. Sassella, 40’ m. Sassella tr. Sassella, 45’ m. Velate, 73’ m. Della Bosca tr. Sassella.

Note: Partita giocata col cuore, contro la regina del girone che in questa stagione aveva subito una sola sconfitta in diciassette gare. Partita da vincere per dimostrare le proprie capacità dopo alcune controprestazioni nelle ultime gare. Partita da vincere anche per inaugurare al meglio la nuova maglia da gioco. Era un’Artigiana Costruzioni con il piglio delle grandi quella che è scesa in campo domenica, lo si è visto subito in dai primi minuti, gioco subito aggressivo, pressione asfissiante che non lasciava spazi agli avversari e capacità di colpire alla prima occasione utile dopo soli quattro minuti con un calcio piazzato di Sassella. Poi grande determinazione per contenere gli assalti del Velate che si è presentato a Sondalo con la migliore formazione, deciso a conquistare l’intera posta. Un primo tempo giocato alla grande con un enorme dispendio di energie da entrambe le parti. Quando la prima frazione sembrava avviata verso il risultato di 3-0, Sassella con un calcio preciso riusciva a scavalcare la difesa avversaria e a recuperare il pallone oltre la linea di meta portando i locali sul 10-0. Nella ripresa il Velate produceva subito il massimo sforzo mettendo a dura prova la resistenza dei valtellinesi che però erano costretti a soccombere già al quinto minuto. Poi ancora tanto Velate con il quindici di Tonola in evidente difficoltà, tanto da obbligare il coach ad effettuare tre cambi per avere in campo forze fresche. Lo strapotere fisico degli ospiti durava un ventina di minuti ma i valtellinesi erano bravi a chiudere tutti i varchi. Sciupato un facile calcio piazzato per portarsi sul 10-8, i milanesi rinunciavano a piazzare un secondo calcio poco dopo, andando a caccia della meta del sorpasso. Al 65’ ultimo cambio per l’Artigiana Costruzioni, con il veterano Dal Pozzo al posto di Lucini. Pur avendo un’autonomia limitata Dal Pozzo è entrato subito in partita sventando con placcaggi prodigiosi tre pericolose azioni degli ospiti. La spinta del Velate si andava esaurendo piano piano e i locali riuscivano a riprendere le redini dell’incontro piazzando il colpo del ko al 73’ con una brillante combinazione Sassella - Dalla Bosca che permetteva al centro sondalino di depositare l’ovale in mezzo ai pali. La contemporanea sconfitta dell’Union Milano contro il Tradate (8-19) proietta i valtellinesi al terzo posto in classifica ed una vittoria nel recupero, proprio coi milanesi dell’Union, permetterebbe di agganciare il Rho in seconda posizione.

UNDER 15 

BURRO VIRGILIO – VELATE 72-0 (p.t. 38-0)

BURRO VIRGILIO: Greco (31’ Pedranzini), Cossi, Terzaghi, Cataldo, Martinelli, Rastelli, Castaldelli, Panizza, Dal Pozzo, Pruneri, De Maron, Armanasco, A. Giumelli, Demonti, R. Giumelli.. All. Davide Pozzi e Aldo Simonelli.

Marcatori: 2m. Terzaghi, Martinelli, Armanasco, 1 m. Rastelli, De Maron, Castaldelli, Panizza, Pruneri, Pedranzini, 4 tr. Cataldo, 1 tr. Dal Pozzo.

Note: Altra schiacciante vittoria per i quindicenni del Burro Virgilio che concludono imbattuti il proprio girone con un ruolino di marcia di tutto rispetto: 66 mete in otto partite, con 406 punti siglati e 52 subiti. La gara di domenica non si presentava proibitiva, visto il largo successo ottenuto all’andata, ed i due coach ne hanno approfittato per modificare l’assetto di squadra, cambiando alcuni ruoli e facendo giocare coloro che avevano disputato meno minuti fino ad ora. Da segnalare l’ottimo esordio del livignasco Niccolò Martinelli, autore di due mete, nonché il fatto che il Burro Virgilio è riuscito ad andare a segno con nove giocatori diversi. La vittoria nel girone permetterà ai valtellinesi di giocare in casa il quarto di finale della Coppa Lombardia con la seconda del girone 4, che al momento vede in testa il Sondrio seguito dal Varese. In attesa di conoscere l’avversaria, il quindici di Pozzi e Simonelli parteciperà sabato 12 e domenica 13 maggio al Trofeo Topolino di Treviso che vede allineate al via ben 54 formazioni provenienti da tutta Italia.

6 maggio 2007

UNDER 17 

BURRO VIRGILIO – CHICKEN CUS MILANO 52-7 (p.t. 30-0)

BURRO VIRGILIO: Rodigari, Simonelli, Nalini, Manca, Balgera, Enrico Pedranzini (42’ David Armanasco), Ait Aichte, Sinclair, Manzolini, Davide Armanasco (55’ Bettegacci), Ippolito, Gianni Pedranzini, Di Corleto, Bettini, Conforti (45’ Dal Pozzo) . Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 2 m. Simonelli, 1 m. Manzolini, Conforti, Rodigari, Davide Armanasco, Balgera, G. Pedranzini, 6 tr. Rodigari.

Note: Altro risultato altisonante per i diciassettenni del Burro Virgilio che hanno fatto un sol boccone dei secondi in classifica. Per i sondalini si è trattato di una partita in discesa, visto che oltretutto gli avversari del Chicken Cus Milano si sono presentati a Sondalo a ranghi ridotti. La gara si è quindi trasformata in un proficuo allenamento che ha dato modo agli allenatori di ruotare la rosa a disposizione e collaudare gli schemi di gioco che serviranno nelle gare di finale. Sette i marcatori di giornata, a riprova che si sono tralasciate le azioni individuali per privilegiare la manovra corale. La cronaca della partita è un monologo dei padroni di casa che affondano seriamente solo nelle fasi iniziali dei due tempi (4 mete nei primi 15’ e 4 nei primi 10’ della ripresa), limitandosi poi a contenere gli sterili attacchi avversari, che non hanno mai mollato fino a raggiungere, proprio in chiusura, la meta della bandiera per il definitivo 52-7 finale. Domenica prossima ultima gara del girone con il recupero della gara interna con il Cesano Boscone, poi dal 20 maggio via alla fase finale con i sondalini che dovranno vedersela in casa con la seconda classificata del girone 2, che a una giornata dalla fine vede in testa il Como seguito dal Codogno.

MINIRUGBY 

Senza soste gli impegni dei minirugbysti che domenica hanno partecipato al XII “Trofeo Baracchi e Marveggio” organizzato dalla Caspedil Delebio. Si è trattato dell’ultimo impegno prima della imponente calata su Treviso per partecipare al prestigioso Trofeo Topolino dove la società valtellinese si schiererà con 4 formazioni (U9 – U11 – U13 e U15) per un totale di 100 persone tra atleti, allenatori, dirigenti ed accompagnatori.Nelle gare di domenica buono il comportamento delle formazioni targate Sondalo e VR2000: 1° posto per l’Under 13, 3° posto per l’Under 11 e 7° posto per l’Under 9, capitata in un girone di qualificazione veramente ostico. 

UNDER 9: Sondalo – Bergamo 1-2, Sondalo – Rho 0-3, Sondalo – CUS Milano B 1-1, Sondalo – Velate 3-1  Classifica: 1° Rho, 2° Lecco, 3° Bergamo ... 7° Sondalo

Formazione: Severino Borsi, Andrea Codazzi, Marco Partesana, Michele Carnevali, Moreno Tognoli, Stefano Stella, Andrea Sozzani, Diego Patelli, Tommaso Penazzi. Allenatori: Carlo Prevostini e Guido Dal Pozzo 

UNDER 11: Sondalo – Rovato 8-0, Sondalo – CUS Milano 2-1, Sondalo – Bergamo 0-1, Sondalo – Lecco 3-2  Classifica: 3° Sondalo

Formazione: Emanuele Casula, Maicol Miolini, Fabio Cimetti, Thomas Muscetti, Corrado Pansoni, Paulo Rodriguez, Rachele Prevostini, Mattia Sala Veni, Nathalie Piuselli. Allenatore: Gianfranco Scarì 

UNDER 13: VR2000 – Velate 4-1, VR2000 – Rovato 2-1, VR2000 – Lecco 3-2, VR2000 – CUS Milano 4-1 Classifica: 1° VR2000, 2° CUS Milano, 3° Rovato

Formazione: Lorenzo Audisio, Matia Capetti, Mirco Russo, Ivan Del Fatti, Ermanno Greco, Raffaele Greco, Simone Guerra, Luca Guglielmin, Timothy Lucchini, Valentino Moderana, Gianmaria Parolo, Andrea Rossi, Claudio Scarì, Nicola Togni. Allenatori: Marco Baldaccini e Ivano Muscetti.

14 maggio 2007

SERIE C 

ARTIGIANA COSTRUZIONI – UNION MILANO 29-5 (p.t. 10-0)

ARTIGIANA COSTRUZIONI: Grassi (Mattia Cossi), Cecini, Della Bosca, Sassella, Ghilotti (Greco), Balgera, Pietro Pini, Igor Muscetti, Venturini, Roberto Cossi, Lucini, Belmonte, Della Cristina, Cusini, Giuseppe Pini (Giacomelli). Allenatore: Giacomo Tonola

Marcatori: 3’ m. Ghilotti, 40’ m. R. Cossi, 45’ m. Union, 61’ m. Della Bosca tr. Sassella, 69’ m. Venturini tr. Sassella, 75’ m. Sassella.

Note: Ultima gara di una stagione condotta alla grande per l’Artigiana Costruzione che, nella gara di recupero, ha nettamente superato l’Union Milano col punteggio di 29-5, conquistando anche il bonus che ha permesso ai valtellinesi di raggiungere il Rho al secondo posto della classifica generale. L’Union è una squadra compatta e fisicamente ben preparata che già all’andata aveva messo in difficoltà gli uomini di Tonola, però domenica i sondalini ci tenevano troppo a chiudere in bellezza la stagione e non hanno lasciato scampo agli avversari, prendendo subito il comando delle operazioni con un gioco aggressivo in mischia e pungente nei trequarti che obbligava gli avversari a soccombere già al 3’. Il lungo lavoro di sfiancamento dava i suoi frutti sul finire del tempo, quando arrivava la seconda marcatura per merito di “Boiler” Cossi, e nella prima parte della ripresa dove le mete di Della Bosca e Venturini assicuravano anche il punto di bonus. Il sigillo finale lo poneva Simone Sassella, uno dei punti di forza della squadra, quasi sempre presente nel tabellino con i suoi calci e le sue veloci incursioni.

 UNDER 17 

BURRO VIRGILIO – CESANO BOSCONE 81-0

BURRO VIRGILIO: Rodigari, Simonelli, Nalini, Manca, Balgera, David Armanasco, Ait Aichte, Sinclair, Manzolini, Davide Armanasco, Bettegacci, Gianni Pedranzini, Di Corleto, Bettini. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 5 m. G. Pedranzini, 3 m. David Armanasco, 2 m. Manzolini, 1 m. Rodigari, Nalini, Simonelli, 8 tr. Rodigari.

Note: Gara vinta a tavolino perché gli avversari avevano in campo solo 11 Under 17 tesserati regolarmente. Però va dato merito ai milanesi di avere rispettato l’impegno presentandosi a Sondalo con gli undici effettivi dell’Under 17 e con un gruppo di giocatori Under 19, il che ha permesso la disputa di una gara amichevole che è servita ai valtellinesi come banco di prova per le finali che cominceranno domenica. Molto soddisfatti i due tecnici alla fine della gara, giocata con solo 14 effettivi per la scelta di non schierare alcuni elementi leggermente acciaccati, perché i ragazzi scesi in campo hanno dimostrato grande professionalità, impegnandosi al massimo e sfruttando alla grande l’occasione per fare una gara di allenamento a ritmi sostenuti. Il risultato finale di 81-0, con 13 mete messe a segno la dice lunga sull’impegno profuso in campo.

MINIRUGBY – 16° TROFEO TOPOLINO 

Una carovana di cento persone ha accompagnato i mini atleti del Valtellina Rugby 2000 nella kermesse del 16° Trofeo Topolino che ha avuto luogo a Treviso nei giorni 12 e 13 maggio. Sono stati due giorni di festa dove gli avversari si chiamavano di volta in volta Benetton Treviso, Petrarca Padova, Casale, Parma, Tarvisium, Benevento, Genova, Colleferro, Amatori Milano e dove i risultati finali, per una volta, sono passati decisamente in secondo piano, privilegiando la fase ludica, passando dal beach rugby del venerdì pomeriggio al rugby in acqua giocato nel mare di Jesolo, dal rugby virtuale della sala giochi al rugby vero giocato negli splendidi impianti di Treviso. Imponenti, come sempre, le cifre del torneo che parlano di più di 200 squadre iscritte, 80 società di tutta Italia, più gli inglesi del Sevenoaks e gli scozzesi del Boroughmuir, 5.000 bambini, 500 addetti all’organizzazione. L’ambiente conviviale, le tante partite, le finali allo stadio, hanno permesso ai piccoli atleti di vivere un’esperienza indimenticabile stringendo amicizia con minirugbysti provenienti dalle realtà più disparate e conoscendo da vicino tanti atleti famosi, uno su tutti Diego Dominguez che ha dimostrato una grande sensibilità nei confronti dei ragazzi rendendosi disponibile per foto e autografi.

20 maggio 2007

UNDER 17 - Quarti di finale Coppa Lombardia 

BURRO VIRGILIO – A.S.A.P. COMO 60-5 (p.t. 45-0)

BURRO VIRGILIO: Rodigari (40' Nalini), Simonelli, Manca, Balgera, David Armanasco, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Sinclair, Manzolini, Davide Armanasco, Gianni Pedranzini (38' Bettegacci), Di Corleto, Conforti (45' Ippolito) Bettini, Dal Pozzo. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 3 m. David Armanasco, 2 m. Gianni Pedranzini e Manzolini, 1 m. Rodigari, Simonelli, Davide Armanasco, 5 tr. Rodigari

Note: Battendo il Como per 60-5 i diciassettenni del Burro Virgilio approdano alle semifinali della Coppa Lombardia, secondo trofeo regionale per ordine di importanza dopo il Trofeo delle Alpi (vinto proprio domenica dal Rovato, la squadra che aveva eliminato i valtellinesi nel barrage autunnale). Tutto facile per i ragazzi di Parigi e Sinclair che hanno chiuso la gara già dopo quindici minuti, allorché il punteggio era fissato sul 28-0 grazie a quattro mete trasformate. Per il resto della partita si assiste ad un monologo dei padroni di casa che mettono a segno altre sei marcature, contro una degli ospiti che l’hanno cercata con caparbietà e l’hanno ottenuta proprio nei minuti finali. Ora non resta che attendere il risultato di Bassa Bresciana-Mantova per conoscere la prossima avversaria dei valtellinesi nella gara di semifinale. Di certo si sa che la gara verrà disputata a Sondalo, in virtù del migliore coefficiente punti dei sondalini e questo è un vantaggio non indifferente che i valtellinesi dovranno sfruttare per approdare alla finalissima del 3 giugno. “Il lavoro svolto sin qui sta dando i suoi frutti - commenta Paolo Parigiadesso dobbiamo solo rimanere concentrati e continuare ad esprimerci a questi livelli per arrivare alla finale. Poi ci giocheremo il tutto per tutto, perché questa coppa la vogliamo portare in Valtellina”.

UNDER 15 - Quarti di finale Coppa Lombardia 

BURRO VIRGILIO – ASR VARESE 17-36 (p.t. 7-19)

BURRO VIRGILIO: Greco, Cossi (31' Castaldelli), Terzaghi, Cataldo, Martinelli, Rastelli, Pedranzini (43' Dal Pozzo), Panizza, Besseghini, Pruneri, De Maron, Bouraya, Armanasco, A. Giumelli, R. Giumelli.. All. Davide Pozzi e Aldo Simonelli.

Marcatori: 10' e 15' m. tr. Varese, 20' m. Varese, 29' m. Martinelli tr. Cataldo, 34' m. Varese, 46' m. Pruneri, 50, m. Varese, 52 m. Cataldo, 54' m. tr. Varese

Note: Disco rosso invece par la formazione Under 15 che si è dovuta arrendere ad un Varese tatticamente più forte e scaltro, capace di sfruttare tutte le incertezze dei valtellinesi. L’inizio di gara vede gli ospiti premere subito sull’acceleratore, mettendo in seria difficoltà i sondalini che sono costretti a soccombere per tre volte nei primi venti minuti. La bella meta di Martinelli, nata da una azione corale dei trequarti allo scadere del primo tempo riaccende le speranze dei locali ed infatti nella ripresa la gara si fa più emozionante con le due formazioni pronte a ribattere colpo su colpo a suon di mete. Ma il Varese è bravo a capitalizzare il vantaggio accumulato nel primo tempo e riesce a chiudere definitivamente la gara con una meta siglata a sei minuti dalla fine. “Visti i valori in campo, di più non si poteva chiedere ai ragazzi – afferma l’allenatore Davide Pozzi. -  Ha vinto la squadra più forte, però senza un paio di ingenuità commesse dai miei, la gara sarebbe stata molto più incerta”. Adesso i valtellinesi approdano alle semifinali valide per l’assegnazione della Targa C.R.L., lo stesso trofeo che lo scorso anno era sfuggito nella finale persa con il Rho dopo i calci piazzati. L’avversaria del Burro Virgilio scaturirà dal confronto Viadana – Valle Camonica: la vincente approderà alle semifinali della Coppa Lombardia, la perdente affronterà i valtellinesi.

27 maggio 2007

UNDER 17 - Semifinale Coppa Lombardia 

BURRO VIRGILIO – MANTOVA 50-15 (p.t. 28-8)

BURRO VIRGILIO: Rodigari Simonelli, Manca, Balgera, David Armanasco, Enrico Pedranzini, Ait Aichte, Sinclair, Manzolini, Davide Armanasco, Gianni Pedranzini, Di Corleto, Conforti, Bettini, Dal Pozzo (16 Nalini, 17 Bettegacci, 18 Ippolito). Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 3’ e 5’ m. G. Pedranzini tr. Rodigari, 8’ m. Mantova, 15’ c.p. Mantova, 25’ e 29’ m. Sinclair tr. Rodigari, 50’ m. G. Pedranzini, 59’ m. tr. Mantova, 60’ m. G. Pedranzini tr. Rodigari, 65’ c.p. Rodigari, 70’ m. G. Pedranzini tr. Rodigari.

Note: Il Burro Virgilio sfrutta appieno la possibilità di disputare la semifinale di Coppa Lombardia fra le mura amiche sommergendo il Mantova con un 50-15 che non lascia adito a discussioni e approda alla finalissima del trofeo (il secondo per importanza a livello regionale) che verrà disputata domenica 3 giugno in campo neutro contro la vincente di Brescia - Codogno. Si è giocato sul “vecchio” campo parrocchiale in quanto il nuovo non era disponibile, però questo non ha influito sul rendimento dei sondalini che sono apparsi subito tonici e determinati. Trascinati da un Gianni Pedranzini incontenibile i padroni di casa già al 5’ si portavano sul 14-0 mettendo subito in chiaro le proprie intenzioni. Il Mantova, colpito a freddo, però reagiva e accorciava le distanze con una meta e con un calcio piazzato, riaprendo la gara. E’ stata l’unica fase in cui l’incontro è apparso equilibrato, poi è salito in cattedra un altro dei “veterani”, Iain Sinclair, che ha messo a segno anche lui una doppietta nel giro di pochi minuti, annichilendo le residue speranze degli ospiti. Si andava al riposo sul 28-8, ma quello che contava era che il Burro Virgilio era padrone assoluto del campo. Dopo il tris di Gianni Pedranzini, a inizio ripresa, ci sono voluti due cartellini gialli comminati ai valtellinesi, per permettere ai mantovani di riaffacciarsi nei dintorni dell’area di meta, ma è stato un fuoco di paglia perché ci ha pensato ancora Pedranzini a ristabilire le distanze e poi a siglare il 50-15 finale con una cinquina da incorniciare. “Siamo arrivati a queste finali con uno stato di forma veramente eccellente – commentano Sinclair e Parigi – complimenti ai ragazzi perché stanno dimostrando sul campo tutto il loro valore. Ora non resta che concludere la stagione con l’atto finale. Non sappiamo molto di Brescia e Codogno, ma è certo che se sono arrivate sin qui sono entrambe molto temibili. Ai ragazzi chiederemo un ultimo sforzo per rimanere concentrati ed arrivare a giocare al meglio la finale che corona una stagione eccezionale, fatta di 16 successi e due sole sconfitte (contro quel Rovato che è fra le quattro migliori squadre italiane di categoria ed è in piena corsa per la conquista del titolo italiano).

MINIRUGBY - 6° TROFEO SORBIT a Lecco

Ultimo impegno per le rappresentative Under 11 e Under 13 al termine di una stagione ricca di soddisfazioni. Impegnate a Lecco nel 6° Trofeo Sorbit, entrambe le formazioni valtellinesi hanno dovuto affrontare la corazzata Amatori Parma nei gironi di qualificazione, uscendo sconfitte in entrambe le categorie e precludendo l’accesso alle finali.

UNDER 11 - 6° classSondalo – Pavia 7-0, Sondalo – Am. Parma 0-5, Sondalo - Delebio 3-0, Sondalo – Bergamo 1-4, Sondalo - Lecco, 0-2 

Sondalo: Miolini, Sala Veni, Casula, Gilardi, Rodriguez, Pansoni, Yamila Simonelli, Natalie Piuselli. All.: Scarì e Dal Pozzo 

UNDER 13 – 5° class: VR2000 – Lecco 4-0, VR2000 – Am. Parma 0-3, VR2000 - Pavia 5-0, VR2000 – Monza 3-0

VR2000: Guglielmin, Scarì, Rossi, Ermanno Greco, Raffaele Greco, Lucchini, Guerra, Audisio, Colombini, Togni, Capetti. All.: Baldaccini e Ivano Muscetti. 

5° TROFEO INTERNAZIONALE DEI DUE LAGHI a Brescia

Ultimo impegno anche per l’Under 9 che per questo appuntamento ha scelto l’impegnativo Trofeo Internazionale dei Due Laghi che si è disputato a Brescia. Il trofeo è stato dominato dai francesi del Saint Gilles, ma la formazione valtellinese è stata classificata subito a ridosso dei transalpini essendo stata l’unica capace di segnare mete ai “maestri” francesi.

UNDER 9 – 2° class: Sondalo – Saint Dennis (Fra) 2-5, Sondalo - Mantova 5-2, Sondalo – Ospitaletto 3-0, Sondalo – Borgo Poncarale 1-2, Sondalo – Bassa Bresciana 5-2

SONDALO: Penazzi, Cimetti, Partesana, Carnevali, Codazzi, Tognoli, Borsi. All.: Prevostini e Michela Marcolli

2 giugno 2007

UNDER 17 - Finale Coppa Lombardia 

BURRO VIRGILIO – BRESCIA 39-7 (p.t. 13-7)

BURRO VIRGILIO: Rodigari Simonelli, Manca, Balgera, David Armanasco, Enrico Pedranzini (58’ Nalini), Ait Aichte, Sinclair, Manzolini, Davide Armanasco, Gianni Pedranzini, Di Corleto, Conforto (61’ Ippolito), Bettini, Dal Pozzo. Allenatori: Parigi e Sinclair

Marcatori: 28’ c.p. Rodigari, 32’ m. Balgera, 33’ m. tr. Brescia, 35’ m. Manca, 37’ m. Manzolini, 39’ m. G. Pedranzini tr. Rodigari, 65’ m. Sinclair tr. Rodigari, 70’ m. G. Pedranzini tr. Rodigari.

Note: Sul campo neutro di Bienno in Valcamonica l’Under 17 del Burro Virgilio completa un’annata da ricordare conquistando a piene mani la Coppa Lombardia, secondo trofeo regionale per importanza dopo la Coppa delle Alpi (vinta dal Rovato, unica squadra che quest’anno è riuscita a battere i valtellinesi). Nonostante l’eclatante 39-7 finale, la partita è stata molto combattuta ed è stata in bilico per tutto il primo tempo. Iniziavano subito forte i bresciani, ma l’attenta difesa valtellinese riusciva a contenere gli attacchi avversari. Superato senza danni l’impatto iniziale, i ragazzi di Parigi e Sinclair si portavano stabilmente nella metà campo bresciana sfiorando più volte la marcatura. Il periodo di pressione si concludeva con un attivo di 3 punti siglati con un calcio piazzato di Rodigari. Il vantaggio galvanizzava il Burro Virgilio che, sostenuto da una folta schiera di tifosi al seguito, continuava a premere ottenendo finalmente la tanto agognata meta con Balgera. Il Brescia però gelava subito gli entusiasmi dei valtellinesi, perché sul calcio di rinvio susseguente alla meta, riusciva a sfruttare una ingenuità dei sondalini andando a depositare l’ovale in mezzo ai pali per una facile trasformazione che fissava il punteggio sul 8-7. Tutto sembrava quindi rinviato al secondo tempo, però Manca e compagni davano dimostrazione di tenacia e, allo scadere, era proprio il capitano a varcare di nuovo la linea di meta. Breve pausa e poi di nuovo in campo, con i tifosi pronti a soffrire per altri 35 minuti. I giocatori però non avevano intenzione di soffrire troppo e nel giro di cinque minuti chiudevano il match, portandosi sul 25-7 con due mete in sequenza di Manzolini e Gianni Pedranzini. Il Brescia, che fino a quel momento aveva lottato strenuamente ma correttamente, provava a metterla sul piano fisico, trovando però pane per i suoi denti. Dopo due scaramucce, sedate dall’arbitro con un cartellino rosso e un giallo per parte, la partita riprendeva sui binari della correttezza per lo show finale dei valtellinesi che riuscivano a siglare altre due mete con Sinclair e Gianni Pedranzini. Difficile individuare un Man of the Match in una gara in cui tutti hanno dato il massimo di se stessi, però una citazione particolare la merita la prima linea formata da Dal Pozzo, Bettini, Conforto, ragazzi che non figurano mai nei tabellini dei marcatori, ma che svolgono una mole di gioco fondamentale per la conquista dei palloni. Un altro plauso infine a Matia Gobbi Frattini che, pur con un braccio ingessato, ha voluto essere presente in panchina per vivere con i compagni questa fantastica finale. 

UNDER 15 - Semifinale Targa C.R.L. 

BURRO VIRGILIO – VALLE CAMONICA 25-7 (p.t. 10-0)

BURRO VIRGILIO: Greco (33’ Panizza), Cossi, Terzaghi, Cataldo, Martinelli, Rastelli, Castaldelli, Pedranzini (35’ Dal Pozzo), Pruneri, De Maron, Bouraya (28’ Besseghini), Armanasco, A. Giumelli, Demonti, R. Giumelli. All. Davide Pozzi e Aldo Simonelli.

Marcatori: 2’ m. Rastelli, 19’ m. Terzaghi, 34’ m. Besseghini tr. Cataldo, 40’ c.p. Cataldo, 49’ m. Terzaghi, 52’ m. tr. Valle Camonica

Note: Missione compiuta per i quindicenni di Sondalo che, per il secondo anno consecutivo, approdano alla finale per l’assegnazione della targa C.R.L. La gara con il Valle Camonica, giocata sul “vecchio” campo parrocchiale, è stata avvincente e combattuta, con gli ospiti che hanno esercitato una pressione costante e con i locali micidiali a colpire in contropiede. La partita iniziava subito bene perché già al 2’ capitan Rastelli trovava il varco per superare la linea di meta. Rinfrancati dal successo i locali premevano alla ricerca della seconda marcatura, però i camuni giocavano con determinazione e non lasciavano spazi. Bisognava aspettare il 19’ per assistere alla seconda marcatura del Burro Virgilio con una incursione di Terzaghi. Dopo di che si assisteva ai tentativi di marcatura degli ospiti ed alla efficace difesa dei padroni di casa che riuscivano ad andare al riposo sul 10-0. Nella ripresa era il nuovo entrato Besseghini a suonare la carica ed a sorprendere gli avversari con una fuga da metà campo per una meta in mezzo ai pali che dava tranquillità ai sondalini. Un calcio piazzato di Cataldo e un’altra meta di Terzaghi a metà ripresa scavavano un divario incolmabile tra le due squadre ed al Valle Camonica non restava che andare a caccia della meta della bandiera, conquistata meritatamente dopo una serie di percussioni che disorientavano la difesa del Burro Virgilio. Ed ora è di nuovo finale. “Lo scorso anno fummo beffati dal Rho ai calci piazzati dopo aver terminato i tempi regolamentari in parità e aver colpito un palo all’ultimo minuto – commentano i due tecnici - quest’anno ci ritroveremo probabilmente di fronte l’Ospitaletto, squadra solida e compatta. La voglia di riprenderci quello che è sfuggito lo scorso anno è grande ed i ragazzi sono consapevoli del compito che li attende”.

10 giugno 2007

UNDER 15 - Finale Targa C.R.L. 

BURRO VIRGILIO – OSPITALETTO 15-10 (p.t. 0-5)

BURRO VIRGILIO: Terzaghi, Pedranzini, Besseghini, Cataldo, Martinelli, Rastelli, Castaldelli, Panizza, Pruneri, De Maron, Bouraya, Armanasco, A. Giumelli, Demonti, R. Giumelli (16 Greco, 17 Cossi, 18 Dal Pozzo). All. Davide Pozzi e Aldo Simonelli.

Marcatori: 3’ m. Ospitaletto, 42’ m. Terzaghi, 48’ m. Ospitaletto, 55’ m. A. Giumelli, 60’ m. Terzaghi

Note: Partita da cardiopalmo risolta all’ultimo secondo con una piroetta di Andrea Terzaghi, capace di trovare il varco giusto proprio nell’angolino. La partita sembrava un remake di quella dello scorso anno. Stesso campo, stesso arbitro, risultato di parità all’ultimo minuto, solo l’avversario era diverso l’Ospitaletto invece del Rho. La passata stagione i valtellinesi uscirono beffati dopo aver colpito un palo nell’ultima azione di gioco, questa volta si sono ripresi la rivincita sulla sorte andando a marcare proprio all’ultimo secondo di gioco. Onore al merito agli avversari dell’Ospitaletto che hanno disputato una gara molto intensa mettendo sotto i ragazzi di Pozzi e Simonelli per tutto il primo tempo grazie ad una migliore organizzazione del pacchetto di mischia. Per tutto il primo tempo i bresciani, dopo essere passati in vantaggio già al 3’, hanno letteralmente nascosto il pallone ai valtellinesi che sono riusciti a salvarsi in più di una occasione grazie agli strepitosi interventi difensivi di Niccolò Martinelli. Nella ripresa il Burro Virgilio sembra riprendersi dal torpore accusato nella prima frazione di gioco e riesce a pareggiare le sorti con una meta di Terzaghi. L’Ospitaletto però ribatte subito e si riporta in vantaggio con una meta al centro dei pali. Sulla successiva trasformazione Rastelli e compagni sono abili ad intercettare il calcio impedendo la marcatura dei due punti aggiuntivi. Questo disorienta gli avversari e galvanizza i sondalini che cominciano a credere nella rimonta ed infatti questa giunge puntuale prima con una meta di Attilio Giumelli e poi con il guizzo finale di Terzaghi. In mezzo altre occasioni fallite di poco da parte dei Valtellinesi. E così il Valtellina Rugby 2000 porta a casa il secondo trofeo giovanile in sette giorni.

17 giugno 2007

Bilancio della stagione appena conclusa 

Spetta ad un raggiante Fulvio Paganoni, presidente del Valtellina Rugby 2000, tracciare un bilancio della stagione appena conclusa. “E’ stata un’annata eccezionale, sicuramente la migliore da quando sono a capo di questa società, non solo per i risultati agonistici ottenuti ma anche per la crescita di tutto il movimento che ruota attorno al Valtellina Rugby 2000.  

La serie C è andata oltre ogni più rosea aspettativa disputando un torneo sempre nelle prime posizioni e concludendolo al secondo posto alla pari con il Rho. La vittoria con il Velate, dominatore del girone e unica squadra lombarda tuttora in corsa per la promozione in serie B, avvenuta a fine stagione, conferma che la squadra ha saputo mantenere un ottimo grado di preparazione fino alla fine. Si è formato un buon gruppo di giocatori, un mix tra veterani irriducibili e neofiti entusiasti che, tra qualche anno, avranno il compito di traghettare tutti i ragazzi provenienti dal vivaio verso possibili traguardi prestigiosi. 

Nel settore giovanile sono arrivate le soddisfazioni più grosse con due titoli conquistati a distanza di una settimana: la Coppa Lombardia per l’Under 17 e la Targa C.R.L. per l’Under 15. Due finali alle quali ho assistito con piacere e durante le quali ho constatato di persona i progressi ottenuti. L’Under 17 si basava su un nucleo consolidato ed ha continuato a crescere di gara in gara giungendo alla fine della stagione con solo due sconfitte nel doppio confronto di inizio stagione con il Rovato, vincitore poi della Coppa delle Alpi (trofeo che vede in lizza le migliori formazioni di Lombardia, Piemonte e Liguria) e semifinalista per il titolo di Campione d’Italia di categoria. L’Under 15 era l’incognita più preoccupante. Infatti ad inizio stagione abbiamo rinunciato ai barrage per carenza di organico (questo comporterà 4 punti di penalizzazione per la serie C nella prossima stagione ndr), poi con un capillare intervento nei vari istituti scolastici con corsi e tornei (Campionati Studenteschi e Torneo di rugby a 7) coordinati da un attivissimo Gianfranco Castaldelli, siamo riusciti a coinvolgere un cospicuo numero di ragazzi e così la squadra ha potuto prendere parte alla seconda fase della stagione e raggiungere l’ambito traguardo sopra ricordato con un ruolino di marcia di tutto rispetto: 10 vittorie e una sola sconfitta. Da rilevare che, come nelle passate stagioni, molti ragazzi del settore giovanile sono stati chiamati a far parte delle selezioni regionali e nazionali di categoria. 

Nel settore minirugby la società ha organizzato con successo due manifestazioni di grosso livello in autunno ed a primavera sul nuovo impianto sportivo di Sondalo, alle quali hanno partecipato le migliori formazioni lombarde. In questo settore il Valtellina Rugby 2000 è una delle poche società in grado di allestire autonomamente una formazione in tutte le categorie (Under 7, 9,11,13). Dal punto di vista agonistico si sono viste anche qui prestazioni eccellenti, nei vari concentramenti ai quali abbiamo partecipato, con vittorie di prestigio ottenute dall’Under 7, Under 9 e Under 13 e podi a ripetizione ottenuti dall’Under 11. A fine stagione abbiamo partecipato con 4 formazioni (Under 9,11,13 e 15) al prestigioso Trofeo Topolino di Treviso, dando l’opportunità a più di 50 ragazzi di divertirsi per tre giorni, lasciando per una volta in secondo piano i risultati agonistici. 

La stagione è stata molto impegnativa ed abbiamo potuto concluderla nel migliore dei modi grazie alla fattiva collaborazione di dirigenti, tecnici, genitori e sponsor, che qui ringrazio pubblicamente. Ma è già ora di voltare pagina e la società vuole vincere subito un’altra scommessa: riuscire ad allestire nella prossima stagione anche una formazione Under 19 nella quale convogliare i ragazzi che escono per limite di età dall’Under 17 più altri ragazzi che stiamo contattando già da ora. L’idea è quella di organizzare una leva riservata ai nati negli anni 1988, 1989 e 1990 per poter creare un gruppo di atleti pronti a cimentarsi in un torneo impegnativo come quello riservato agli Under 19. Di questa formazione non faranno sicuramente parte Mirco Borsi e Matia Gobbi Frattini, entrambi ceduti in prestito al Calvisano. Da una parte mi spiace, ma dall’altra sono orgoglioso, perché questo significa che stiamo lavorando bene, formando ragazzi che hanno poi l’opportunità di vivere esperienze in club di primissimo livello se non addirittura di approdare alle squadre nazionali di categoria come è avvenuto per un altro giovane proveniente dal vivaio di Valtellina Rugby 2000: Alessandro Borsi nazionale Under 19 ai Mondiali di Dubai del 2006 e nazionale Under 21 al recente 6 Nazioni”.